Bisceglie-Picerno, calcio d’inizio posticipato di mezz’ora

Sport // Scritto da Vito Troilo // 3 gennaio 2017

Bisceglie-Picerno, calcio d’inizio posticipato di mezz’ora

I nerazzurri preparano una sfida delicata specie in considerazione delle previsioni meteo per domenica

Comincerà trenta minuti dopo l’orario prefissato il match fra Bisceglie e Picerno, valido per la prima giornata di ritorno del campionato di calcio di Serie D. Le due società hanno concordato il posticipo alle ore 15:00, che renderà ancora più semplice l’afflusso degli sportivi e dei sostenitori nerazzurri allo stadio “Gustavo Ventura” domenica 8 gennaio.

Mister Nicola Ragno

Mister Nicola Ragno

La squadra ha ricominciato gli allenamenti lunedì. Le temperature, annunciate in picchiata nei prossimi giorni, non saranno certo confortevoli e non è escluso che la gara coi melandrini si giochi in condizioni meteo tutt’altro che eccellenti. Mister Nicola Ragno, il suo vice Giuseppe Leonetti e tutti i componenti dello staff tecnico dovranno giocoforza tenere in considerazione anche questi aspetti nella preparazione del confronto con una delle compagini più arcigne del girone H. Il Picerno dell’esperto trainer Pasquale Arleo, pur essendo in zona playout, è di gran lunga la squadra che ha incassato il minor numero di reti fra quelle di seconda fascia: 19, dato identico a quello degli stellati. La differenza è tutta nella produttività offensiva: il team lucano è andato in gol appena 16 volte in 17 gare al contrario del Bisceglie che con 34 segnature all’attivo ha il primo attacco del torneo.

L’encomiabile e preziosissimo lavoro di Francese agricoltura sarà ancora più indispensabile in queste giornate particolari: la tenuta del rettangolo di gioco in erba naturale può soltanto favorire l’elevato tasso tecnico della formazione cara al presidente Nicola Canonico.

Foto di Emmanuele Mastrodonato

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 3 gennaio 2017