BISCEGLIE-MONOPOLI, LE PAGELLE DEL TRIONFO NERAZZURRO

Sport // Scritto da Vito Troilo // 20 gennaio 2014

BISCEGLIE-MONOPOLI, LE PAGELLE DEL TRIONFO NERAZZURRO


Alberto Maglione (foto Emmanuele Mastrodonato per www.forzabisceglie.it)

Alberto Maglione (foto Emmanuele Mastrodonato per www.forzabisceglie.it)

Un Bisceglie affamato e implacabile ha piegato il Monopoli in un derby molto sentito, esaltando i quasi mille spettatori sotto i riflettori del “Gustavo Ventura”.

Partita indimenticabile dei ragazzi di Giancarlo Favarin, mai domi, neppure dopo aver incassato il duro colpo dell’immeritato svantaggio. Grande soddisfazione nell’ambiente nerazzurro per una vittoria trionfale che rilancia il collettivo del presidente Nicola Canonico a ridosso della zona playoff.

Bisceglie

Loiodice – Ritarda l’uscita sul gol di Pedalino ma pochi minuti prima si era superato respingendo un tiro a colpo sicuro di Montaldi. 6

Allegrini – Riscatta la prova negativa di Matera creando con Khalil una situazione di superiorità numerica sull’out destro che fa molto male agli ospiti.

Maglione – Sensazionale partita del terzino calabrese che fa ammattire il pur bravo Lacriola e guadagna il fondo con una facilità disarmante. Il suo contributo al momento positivo dei nerazzurri è notevole. 9

Vitone – Non ha ancora i 90 minuti nelle gambe e non riesce a dettare i ritmi. Sopperisce alle difficoltà con esperienza e carisma. 6

Magliano – Esordio da applausi in marcatura su Montaldi. 7

D’Arienzo – Brillante in fase di copertura, insidioso in attacco di testa sui calci piazzati. 7

Khalil – Inarrestabile, presenza fissa degli incubi di Colella. 9

Lorusso – Sempre più leader del centrocampo nerazzurro. 8

Lacarra – Il rigore trasformato, le occasioni create e le conclusioni a rete respinte dall’ottimo Mirarco gli competono ma è quando si spinge in fase difensiva per sostenere il pressing dei compagni che si capisce quanto ci tenga a questo Bisceglie. 8

Zotti – Segna un gol molto bello facendosi trovare pronto al posto giusto nel momento giusto. E’ la ciliegina sulla torta di un’altra gara nella quale coniuga classe e amore per lo sport che pratica. 8

Ceccarelli – In una squadra nella quale tutti si sbattono per gli altri dà tutto quello che ha e gioca col cuore, segno che si è inserito perfettamente nel gruppo. 8 (dal 63° Palazzo – Entra portando un’ulteriore scarica di energia all’attacco nerazzurro. Ottimo contributo. 7)

Giancarlo Favarin – Decide di cambiare sacrificando Fabio Lamatrice e Vincenzo De Sario per consentire l’inserimento di Fernando Vitone e Luca Magliano. Lascia in panchina Loris Palazzo preferendogli Fabio Ceccarelli. Eppure è così bravo e carismatico che tutti si sentono coinvolti e considerati, anche chi non gioca. Ha preso in mano un organico inconcludente, l’ha rivoluzionato e ha costruito, insieme alla società, una vera squadra di cui può andare fiero. Un trascinatore. 9

Monopoli Mirarco – Il Monopoli evita una lezione ancora più severa solo per merito suo. Per un soffio non riesce anche a parare il rigore di Lacarra. Di gran lunga il migliore fra i biancoverdi. 7

Lacriola – Maglione abusa di lui per tutta la durata dell’incontro. 4

Colella – Superato sistematicamente da Khalil, fa peggio quando si trova a marcare Ceccarelli sui cross, stendendolo due volte. 4

Marini – Perde nettamente il confronto diretto con Bartolo Lorusso. Inventa l’assist per il gol di Pedalino ma nel secondo tempo il Monopoli crolla e non riesce a fare tre passaggi di fila. (dal 72° Laboragine – ingiudicabile)

Esposito – Costretto diverse volte a usare le maniere forti, non sfigura. I guai per gli ospiti non provengono dal centro. 5

Castaldo –  Lacarra gli sfugge nell’azione del gol annullato al Bisceglie. 5

Camporeale – Delude clamorosamente le notevoli aspettative. 4 (dall’80° Bensaja – ingiudicabile)

Lanzillotta – Unico baluardo del centrocampo monopolitano, finisce per l’essere travolto senza particolari demeriti. 6

Pedalino – Segna un bel gol di rapina, sfruttando una giocata non si sa quanto intenzionale di Marini e l’incertezza di Loiodice in uscita. Poi non tocca più palla. 6

Pinto – Chi l’ha visto? Finisce per fare l’esterno difensivo aggiunto nel vano tentativo di fermare la grandinata di traversoni nerazzurri. 4 (dal 69° Corvino – ingiudicabile)

Montaldi – I centrali biscegliesi lo riducono a spettatore non pagante del match. 4

Claudio De Luca – Parte col 4-4-2, va in vantaggio e passa a un 5-3-2 in fase di non possesso che svilisce le caratteristiche della sua squadra. Il Monopoli, con l’organico che ha, non è abituato al “primo non prenderle” e un Bisceglie già scatenato di suo non può che asfaltarlo. Gli tocca ringraziare Mirarco se non ha perso 5-1. Ha sbagliato tutto. 4

Arbitro Montanari – Giusti l’annullamento del gol di Ceccarelli e la concessione del penalty (netto il fallo di Colella). Tiene saldamente in pugno una partita difficile nella quale non l’aiutano due assistenti che ci prendono poco nella segnalazione dei falli laterali. 7

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 20 gennaio 2014