Bisceglie-Frattese, “derby” fra stellati per l’accesso alle semifinali di Coppa Italia

Sport // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2017

Bisceglie-Frattese, “derby” fra stellati per l’accesso alle semifinali di Coppa Italia

Live score sul nostro sito a partire dalle ore 14:45

LA PRESENTAZIONE DEL MATCH ALL’INTERNO DELLA 18ª PUNTATA DI “TERZO TEMPO”

Senza tregua. E forse non è un male. Perseguire due obiettivi a inizio febbraio costituisce la certificazione di qualità più evidente del lavoro che il Bisceglie calcio ha finora svolto in questa prima metà inoltrata di stagione. La società e i tifosi vogliono di più, anzi: vogliono tutto. Campionato e Coppa Italia.

Il blitz di Rionero ha riacceso l’entusiasmo della piazza e messo a tacere qualche fisiologico mugugno da memoria corta. I punti da recuperare rispetto alla lepre Trastevere sono sempre sette, con tredici incontri in calendario fra cui lo scontro diretto in programma a Roma. Più forte, nell’ambiente, sarà la consapevolezza che il discorso promozione è ancora apertissimo più solido diverrà il gruppo. Mercoledì 1 febbraio, fra le mura di un “Gustavo Ventura” che non sono state troppo amiche nelle ultime gare di Serie D a causa delle cattive condizioni del manto erboso, la formazione del presidente Nicola Canonico incrocerà la Frattese nella gara unica che qualificherà la vincente alle semifinali della competizione tricolore.

Due partite importanti nel giro di 96 ore (domenica il derby col Gravina) su un rettangolo di gioco che, quand’è pesante, agevola inevitabilmente gli avversari dell’armata nerazzurra, com’è già successo con Picerno e Nardò (un solo punto raccolto). Un aspetto tutt’altro che trascurabile cui Anibal Montaldi e compagni dovranno far fronte, perché il Bisceglie è il Bisceglie e in febbraio si aprirà una fase del tutto differente, sul piano psicologico e ambientale, dell’annata sportiva. Sarà ancora più difficile fare risultato, contro qualsiasi contendente e su tutti i campi.

Il match di Coppa Italia è stato preparato lunedì con una seduta di scarico e palestra per coloro che hanno partecipato attivamente alla trasferta lucana e la rifinitura di martedì mattina sul sintetico del “San Pio” di bari. Mister Nicola Ragno e il suo vice Giuseppe Leonetti hanno illustrato alla squadra le caratteristiche della Frattese, che a dispetto dell’attuale nono posto in classifica nel girone I (a -7 dalla zona playoff) è compagine da non sottovalutare. Sorvegliato speciale sarà Fabio Longo, capocannoniere del raggruppamento più meridionale della D con ben 17 reti realizzate. L’organico campano comprende l’esperto centrocampista 34enne Giuseppe Ausiello, ex Ischia, Arzanese e Cavese; altro elemento di rilievo è Claudio Costanzo, mediano che ha giocato anche a Trani oltre che in B con la maglia dell’Ascoli. Due gli ex mancati: il difensore centrale Stefano Riccio, ora alla Cavese (per lui 13 presenze e un gol col Bisceglie nel 2014-2015) e mister Stefano Liquidato, che da calciatore ha indossato la casacca nerazzurra nei primi anni ’90. La sua avventura sulla panchina del team di Frattamaggiore si è conclusa anzitempo; il tecnico irpino è stato rilevato da Nello Di Costanzo.

Il quarto di finale Bisceglie-Frattese (“derby della stella”) avrà inizio alle ore 15:00 e sarà diretto da Michele Ruggiero di Roma (assistenti Antonio Marco Vitale e Mirko Fumarola di Ancona). In caso di parità al termine dei due tempi regolamentari l’accesso alle semifinali sarà deciso direttamente attraverso i rigori. Live score sul nostro sito dalle ore 14:45.

COPPA ITALIA SERIE D
Quarti di finale (gara unica)
Bisceglie-Frattese [ore 15:00]
Chieri-Montecatini [ore 15:00]
Darfo Boario-Adriese [ore 14:30]
Lentigione-Albalonga [ore 14:30]

Nella foto copertina (di Emmanuele Mastrodonato) Salvatore Moccia

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 31 gennaio 2017