Bisceglie-Fondi, le pagelle

Sport // Scritto da Vito Troilo // 27 ottobre 2015

Bisceglie-Fondi, le pagelle


Bella prestazione di tutto il collettivo, ben disposto in campo da mister De Luca. Arbitro migliore dei suoi assistenti

Bisceglie

Vicino – Già risolutivo a Manfredonia, quando ha evitato una clamorosa beffa respingendo il tiro di Molenda in pieno recupero, ha confermato anche nella sfida coi laziali un periodo di forma invidiabile. 7

Aprile – Rilanciato da mister De Luca e piazzato sull’out destro, ha ripagato la fiducia del suo tecnico con una prestazione disciplinata e propositiva. 7

Rotunno – Spinge e propone sulla corsia sinistra. 7

Fanelli – Partita gagliarda e d’intensità. Gestisce i ritmi del gioco con una disinvoltura da senior, eppure ha appena 18 anni. 7

Ola – Nel dubbio, chiude. Non lascerebbe passare neppure i parenti. 7

Anaclerio – Limita gente del calibro di Meloni, Tiscione e Iadaresta, per la serie “Non so se mi spiego”. Bravo. 7

Ivone – Replica l’ottima prova di Manfredonia anche se utilizzato in un ruolo differente. In netta crescita. 7

Balzano – Il Bisceglie talvolta non riesce sempre a fare filtro a centrocampo ma era davvero difficile misurarsi con un avversario di elevata caratura. 7

Patierno – Trasforma con freddezza il primo calcio di rigore assegnato alla squadra dall’inizio del campionato. Gli manca ancora un po’ di cinismo e cattiveria sotto porta. 7 (dal 75° Lorusso – Si muove bene, meriterebbe qualche minuto in più. 7)

Laboragine – Cerca il fraseggio coi compagni, prova più volte a imbeccare Patierno e Volpicelli; ripiega anche in fase di non possesso. Nulla da eccepire sulla sua partita. 7 (dal 64° De Vivo – Innesto di lusso a partita in corso. Quanta qualità. 7)

Volpicelli – Molta volontà, non tantissimi palloni giocabili ma appena gli si lascia mezzo metro è capace di creare per i compagni con una facilità inaudita. Sfiora la prodezza con un delizioso pallonetto nella ripresa. 7 (dal 92° Palazzo – Sistema i tacchetti, entra e segna chiudendo i giochi. Meglio di così… 7)

De Luca – Merita un voto più alto di tutti i suoi giocatori perché ha preparato la sfida con astuzia fermando una squadra davvero molto forte. 8

Fondi

Coletta 6, Tomaselli 6, Pompei 6 (dall’80° Carbone – senza voto), Martino 7 (dal 58° Avallone – 5), Pepe 5, Rinaldi 5, Sterpone 5, Catinali 6, Angelilli 6 (dal 52° Iadaresta – 6), Tiscione 7, Meloni 6. Allenatore: Sandro Pochesci 6.

Terna arbitrale

Di Paolo di Chieti 7 (Di Tomaso di Isernia 6, Giambersio di Venafro 4).

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 27 ottobre 2015