Bisceglie chiama Serbia: un ponte fatto di parole e poesia

Cultura // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 22 giugno 2016

Bisceglie chiama Serbia: un ponte fatto di parole e poesia

Per il ciclo “Serate d’autore” a Libreria Marconi tre importanti nomi della poesia balcanica hanno raccontato il legame fra l’Italia e la loro terra

L’Italia ha incontrato la Serbia e non si è trattato di una partita dei Campionati europei di calcio tutt’ora in corso.

È stato un ponte fra due generazioni culturali differenti, quella italiana che ha avuto il culmine principale nel neorealismo e nella mentalità d’avanguardia che si unisce a quella serba, capace di rinascere e crescere nel corso degli ultimi quindici anni e che con i suoi autori è fortemente vogliosa di far conoscere le proprie bellezze trasmettendo il senso di amore per le terre balcaniche.

Ed è così che i poeti Dragan Mraovic e Mirko Dimic nonché la scrittrice Milanka Mamula, protagonisti dell’incontro “Serate d’autore” tenutosi martedì 21 giugno presso Libreria Marconi, hanno raccontato attraverso i loro lavori cosa significa essere serbi e quali sono i punti che li accomunano agli italiani. Un rapporto che è andato evolvendosi nel corso degli anni in ogni settore, dal piano sociale a quello economico e, soprattutto, culturale.

Tre ospiti di prestigio internazionale (in particolar modo Dimic già presente a Bisceglie la scorsa estate ed il professor Mraovic, ex Console onorario della Jugoslavia a Bari, recentemente nominato ambasciatore serbo nelle Seychelles), accompagnati da padrini d’eccezione che ricambiano con il loro studio la diffusione della cultura biscegliese nel mondo: sono intervenuti, nel corso dell’evento, Zaccaria Gallo, Angela De Leo e Maurizio Evangelista, mediati dalla scrittrice Raffaella Leone.

Ad inizio serata il comune di Bisceglie, nelle persone del sindaco Francesco Spina, e del vicesindaco Vittorio Fata, ha fatto omaggio ai tre letterati di targhe commemorative dell’evento. Il primo cittadino ha ricevuto un disegno stilizzato del proprio volto da Mraovic.

Chi è Bartolomeo Pasquale

Bartolomeo Pasquale nasce a Molfetta il 15 Gennaio 1987. All'età di dodici anni vince il premio speciale alla seconda edizione del premio scolastico "Vincenzo Fata" con il video-report dal titolo "Bisceglie in dieci minuti". Redattore per Bisceglie in diretta dal 2008, è stato presentatore per programmi radiofonici, spettacoli e contest, conseguendo il titolo di giornalista pubblicista nel 2010. Laureato in Giurisprudenza con tesi in Diritto del Lavoro presso l'Università degli Studi di Bari, è praticante avvocato dal Novembre 2012.




Cultura // Scritto da Bartolomeo Pasquale // 22 giugno 2016