BISCEGLIE CALCIO, CANONICO: “GRANDE ENTUSIASMO, FAREMO BENE”

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 25 luglio 2013

BISCEGLIE CALCIO, CANONICO: “GRANDE ENTUSIASMO, FAREMO BENE”


L'intero team saluta il pubblico (Foto: Nico Colangelo)

L’intero team saluta il pubblico (Foto: Nico Colangelo)

IL COLPO A SORPRESA DEL BISCEGLIE E’ MARIO TITONE

Grande entusiasmo nel primo giorno di raduno del Bisceglie Calcio allenato dal neo mister Francesco Bitetto.

Ha “rotto il ghiaccio” il discorso del patron Canonico che, dopo aver dato il benvenuto ufficiale a tutti, ha confidato nel massimo impegno da parte di tutti in una stagione che si presenta difficile e avvincente.
Tra i tanti volti nuovi presenti in campo, vi era anche l’annunciato colpo a sorpresa di categorie superiori, il cui nome non era stato svelato, ovvero Mario Titone, che vanta nientemeno di un passato nel campionato di Serie B con Sassuolo e Pisa, prima dell’ultima esperienza in Romania con il Ceahlăul nella Liga I (equivalente alla serie A italiana).

Sotto il solleone di Bisceglie a sudare agli ordini di mister Bitetto, del secondo Langella, del preparatore atletico Ricci e di quello dei portieri De Bernardis, c’erano anche Gambuzza, Papasidero, Fiorentino, lo stesso Titone, Allegretti, Croce, Visconti, Pizzutelli, Prestigiacomo, i riconfermati Lella, Loiodice e Logrieco oltre a molti atleti della juniores nerazzurra della passata stagione. Il tutto davanti a circa cento sostenitori entusiasti e curiosi.

Il lavoro del direttore sportivo Emanuele Belviso non finisce qui, ed annuncia: “Domani arriverà un under classe 1995 della primavera dell’Hellas Verona, ovvero Edoardo Belfanti, difensore di cui si dice un gran bene e che abbiamo soffiato a molte squadre di Lega Pro (su tutte il Venezia), grazie anche agli ottimi rapporti che abbiamo instaurato con il club scaligero. Con lui nelle prossime ore – ha proseguito il direttore sportivo stellato – potremmo chiudere con un centrocampista di altissimo livello e con due ulteriori under di spessore. Poi partiremo per il ritiro e li valuteremo se ci saranno da apportare ulteriori modifiche all’organico. Di certo posso dire che il Bisceglie potrà giocarsela con le altre cinque squadre che attualmente sembrano avere le credenziali per lottare per i primi posti, e mi riferisco a Taranto, Brindisi, Matera e Battipagliese“.

Mister Francesco Bitetto dal suo canto appare convinto sulle potenzialità dell’organico messo a disposizione dalla società: “Mi ritengo soddisfatto del lavoro della società. – ammette il neo tecnico – Ci mancano un paio di elementi e poi saremo completi. In tal senso confido che prima della partenza per il ritiro di Nocera Umbra la società possa chiudere per un esterno sinistro e un centrocampista di qualità”. Sull’entusiasmo dimostrato dalla piazza in questo primissimo giorno di raduno, l´ex tecnico del Martina ammette: “Non nascondo che questo entusiasmo me lo aspettavo. Ho sempre saputo che questa piazza ha fame di calcio. Ora spetterà a noi far avvicinare sempre più gente allo stadio con tanto lavoro, impegno e i risultati che sono certo arriveranno”. 

Ultime battute al patron Nicola Canonico, acclamato e inneggiato dai supporters presenti sulle tribune del “Ventura”: “Bisceglie anche oggi si è dimostrata una delle piazze più calde che la Puglia possa avere. Essere accorsi così numerosi a questo primo allenamento stagionale avrà sicuramente colpito i ragazzi, e questo è un buon inizio”. Sulle strategie di mercato attuate dal club biscegliese, Canonico ammette: “Abbiamo puntato su giocatori di Lega Pro ma allo stesso tempo atleti giovani che vogliono far bene. Nel calcio attuale la corsa e gli alti ritmi sono fondamentali se si vuole puntare in alto. Credo – conclude il massimo dirigente stellato – che attualmente ci siano tutte le condizioni ideali per fare bene”

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 25 luglio 2013