BICILIAE STRUMENTALIZZATA. PARLI IL PRESIDENTE

Opinioni / Politica // Scritto da Serena Ferrara // 27 marzo 2013

BICILIAE STRUMENTALIZZATA. PARLI IL PRESIDENTE


biciclettata

Biciclettata delle Palme, organizzata per l’evento FAI “Giornate di Primavera”

Il già consigliere Giovanni Papagni torna a fare chiarezza sulla biciclettata delle Palme. Un evento a cura dell’associazione di promozione della mobilità sostenibile Biciliae, nata nel 2008 e parte del circuito della FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta dal 2010, come sezione di Ruotalibera Bari.

Lo fa su facebook, dove si consuma in questi giorni una vivace campagna elettorale a colpi di post. Papagni scrive sull’argomento, anche per rispondere a chi, vedendo l’ex sindaco pedalargli a fianco nel giorno dello scambio dei ramoscelli di ulivo, sospettava inciuci in vista di un possibile ballottaggio. E smentisce tutto: “Spina – dichiara – crede che gli eventi organizzati dall’associazione Biciliæ siano strumentalizzabili per la sua campagna elettorale“. Poi l’appello diretto: “Avvocato, scenda dalla bicicletta, dato che la usa una volta l’anno, e inizi a parlare di mobilità sostenibile. Ci parli di quelle piste ciclabili che Lei non ha mai fatto rispettare, di un casello autostradale da Lei voluto e che rappresenta un pugno allo stomaco della mobilità sostenibile, di una città che ha un livello di accessibilità per i diversamente abili pari a zero. E poi torni pure volentieri con noi in bici: l’aspettiamo!” I commenti degli utenti fioccano a pochi minuti dalla pubblicazione del post, cosicché anche una biciclettata diventa occasione per mettere paletti, per alzare quei muri che la politica esige in tempi di elezioni.

Commenta anche l’ex assessore e candidato consigliere per la coalizione di centro Vittorio Fata, che replica: “e se vi raccontassi che con l’amministrazione spina vi era maggiore attenzione verso lo sport e soprattutto nel ciclismo con numerose iniziative per l’utilizzo della bici? cosa che in passato NON SI FACEVA?” Interviene il già consigliere Natale Monopoli, che sottolinea la sua presenza costante alle pedalate congiunte di Biciliae. Poi, la bussata di gomito: “caro giovanni non ho mai visto insieme i tuoi compagni alleati” e la pronta risposta di Papagni, che pur non essendo più il presidente dell’associazione, accetta il gioco delle parti e dichiara: “Biciliæ è un’associazione che promuove la mobilità sostenibile a livello urbano e non si occupa di organizzare sfilate politiche di alcun colore, né per te, né per l’avv. Spina né per nessun altro. Mi sa che hai sbagliato ad intendere i fini associativi“.

A margine dello scambio di battute, una banale considerazione: perché Papagni non ha lasciato che a parlare fosse il presidente in carica di Biciliae, lo psicologo Antonio Consiglio? Perché non evitare la triste politicizzazione di  una libera passeggiata a due ruote e a pedali che tutt’altri motivi ispiratori dovrebbe avere? Lasciamo che il povero Leonardo Da Vinci, inventore della ruota raggiata, non abbia di ch girarsi e voltarsi nella tomba troppo a lungo

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Opinioni / Politica // Scritto da Serena Ferrara // 27 marzo 2013