“Bianca” per non dimenticare i bimbi vittime di mafia

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 11 aprile 2017

“Bianca” per non dimenticare i bimbi vittime di mafia

L’opera di Giancarlo Attolico è promossa da Enap Puglia in collaborazione con PaxChristi, Libera Bisceglie e Binario Zero
Bianca. Come una pagina non scritta. Come il nome di una persona. Come la storia grande, triste di generazioni bruciate dal traffico degli stupefacenti.
Come la luce che l’opera scritta da Giancarlo Attolico per conto dell’Enap Puglia ha deciso di proiettare dove altri hanno preferito mettere il buio: sulle morti dei bimbi vittime della mafia che nessun libro di storia riporterà mai.
Lo spettacolo, promosso da Enap Puglia in collaborazione con PaxChristi, Libera Bisceglie, BinarioZero , Sistema Garibaldi e con il patrocinio della città di Bisceglie, andrà in scena mercoledì 12 aprile ore 19.30 presso l’auditorium Santa Croce. La dimostrazione teatrale sul tema delle mafie vedrà in scena 15 adolescenti di un corso di formazione professionale a cura dell’ente.
Claudio Valentin Antemir, Lucia Centrone, Marina Cosmai, Giuseppe Di Lecce, Girolamo Gentile, Karim Kallout, Omar Pio Kallout, Federica Lampedecchia, Vincenzo Lampedecchia, Vito Gabriele Leonetti, Savio Malcangi,  Giuseppe Matera, Lisa Todisco, Stregapede Demis e – al tamburo – Giuseppe Memola  parleranno di quegli innocenti e del crimine più grande che gli altri hanno commesso: dimenticarli, nella più totale indifferenza.
Ingresso gratuito.
Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 11 aprile 2017