BELLAVITA-BORGOROSSO MOLFETTA 2-1 | Scacco alla capolista, il derby è dei gialloblu

Sport // Scritto da Vito Troilo // 7 febbraio 2016

BELLAVITA-BORGOROSSO MOLFETTA 2-1 | Scacco alla capolista, il derby è dei gialloblu

Successo in rimonta per la compagine di mister Tridente, rinforzata da Galasso, Scandamarro e Carbone
Terzo Tempo

Terzo Tempo

Bellavitainpuglia.it Bisceglie-Borgorosso Molfetta 2-1

Bellavitainpuglia.it Bisceglie: Sgroni, Carbone, Palazzo, Occhionorelli, Todisco, Martinelli, Dell’Olio, Monopoli (dall’82° Terrone), Scandamarro, Margutti (dal 64° Marzocco), Galasso (dal 72° Di Pinto). Allenatore: Fabrizio Tridente. A disposizione: Di Gennaro, Altomonte, Del Rosso, Leuci.
Borgorosso Molfetta: Castagno, Spadavecchia (dall’83° De Musso), Manzoni, Bernardo, Di Niddio, La Forgia, Domenico Murolo, Grieco, Arsale (dal 58° Di Giorgio), Giuseppe Murolo, Lopez (dal 55° Guadagno). Allenatore: Michele Patruno. A disposizione: De Ceglia, De Pinto, Vitucci, Piccinni.
Arbitro: Liguigli di Bari.
Reti: 1° Giuseppe Murolo, 10° Galasso, 85° Di Pinto.
Note: ammoniti Palazzo, Galasso, Di Pinto, Castagno, Spadavecchia, Bernardo, Di Niddio, Giuseppe Murolo. Espulso Di Giorgio per doppia ammonizione.

Rivincita sulla capolista e riaggancio al treno playoff: il Bellavitainpuglia.it ha conquistato in rimonta il derby con la battistrada Borgorosso Molfetta, ora sopravanzata dal Victrix Trinitapoli, risalendo al quinto posto in classifica nel girone B del torneo di Seconda categoria a tre sole lunghezze dalla Virtus Andria, formazione che dovrà affrontare in trasferta giovedì 11 febbraio nel recupero della 13ª giornata.

Eppure il match non si era messo bene per i gialloblu di mister Fabrizio Tridente, sorpresi pochi secondi dopo il calcio d’inizio dai molfettesi: incursione sulla destra di Lopez e conclusione respinta da Sgroni proprio sull’accorrente Giuseppe Murolo, che ha subito sbloccato il risultato mettendo a segno la sua ventunesima rete in campionato. Scossa, la compagine del presidente Sergio Di Bitetto ha provato a replicare con un’incornata di Monopoli su punizione di Margutti di poco fuori. Conclusione a lato di Lopez al 5° e rapido scambio fra Galasso e Scandamarro (al debutto stagionale) il cui tiro per un soffio si è spento sul fondo. Pari biscegliese al 10°: calcio piazzato di Margutti e tap-in vincente di Galasso dall’interno dell’area piccola.

Senza fortuna le conclusioni di Monopoli (14°), Scandamarro (15°) e Giuseppe Murolo (16°). Proteste del Bellavitainpuglia.it alla mezz’ora per l’atterramento di Adriano Dell’Olio ma il direttore di gara non ha concesso il penalty al team di casa. Debole il tiro di Occhionorelli su sponda di Galasso (31°), impreciso il sinistro di Adriano Dell’Olio cercato da Monopoli.

La fatica si è fatta sentire in una ripresa di tenore agonistico più elevato: parata facile di Castagno sul sinistro di Dell’Olio a chiusura di un triangolo con Scandamarro e Galasso. L’estremo del Borgorosso si è invece superato su Galasso al 50°. Molfettesi pericolosi al 53° con Domehico Murolo, che dopo aver saltato in bello stile due avversari ha mandato la palla fuori di un niente. Bellavitainpuglia.it vicinissimo al 2-1 con Scandamarro, imbeccato da Dell’Olio: il suo tiro a botta sicura, deviato da Castagno, è stato successivamente salvato sulla linea da un altro calciatore ospite. Un tiro franco ha risolto la sfida all’85°: punizione di sinistro di Gianni Di Pinto e palla in fondo al sacco per l’apoteosi biscegliese.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 7 febbraio 2016