BELLAVITA-ATLETICO PEZZE 1-0 | Il gol di Monopoli vale l’aggancio al terzo posto

Sport // Scritto da Alessia La Notte // 7 marzo 2016

BELLAVITA-ATLETICO PEZZE 1-0 | Il gol di Monopoli vale l’aggancio al terzo posto

Giovedì il quarto tentativo di giocare il recupero con la Virtus Andria

Bellavitainpuglia.it Bisceglie-Atletico Pezze 1-0

Bellavitainpuglia.it Bisceglie: Sgroni, Carbone, Leonardo La Notte, Occhionorelli, Todisco, Martinelli, Adriano Dell’Olio (dal 66° Palazzo), Monopoli, Scandamarro, Margutti, Galasso (dal 71° Di Pinto). Allenatore: Fabrizio Tridente. A disposizione: Antonio La Notte, Del Rosso, Favarò, Terrone, Marzocco.
Atletico Pezze: Caramia, Gjeci, Vinci, Mancini, Giuseppe Fanizza (dal 46° Amati), Di Carolo, Cardone (dal 64° Visconti), Trisciuzzi, Donnaloia, Baccaro (dal 46° Salerno), Pertosa. Allenatore: Vito Cardone. A disposizione: Francesco Fanizza, Lekaj.
Arbitro: Doronzo di Barletta.
Reti: 43° Monopoli.
Note: ammoniti Margutti, Galasso, Occhionorelli, Gjeci, Mancini, Cardone, Donnaloia; espulso Di Carolo per doppia ammonizione.

Continua la striscia di risultati utili del Bellavitainpuglia.it, che si è affermata con una vittoria di misura sull’Atletico Pezze tra le mure amiche in uno scontro fondamentale per la definizione della griglia playoff.
Il team biscegliese ha conquistato l’undicesimo successo stagionale nel campionato di Seconda categoria agguantando il terzo posto in classifica del girone B a pari punti con la stessa formazione fasanese, complice anche la sconfitta della Virtus Andria sul campo del Noicattaro.

Primo sussulto di stampo ospite con un lancio lungo dalla retroguardia che ha creato qualche apprensione in mezzo all’area tra le file dei difensori gialloblu. Al terzo minuto è entrata in gara la squadra di casa: su punizione calciata da Martinelli, Monopoli si è reso pericoloso con un colpo di testa che è terminato fuori. La replica avversaria non si è fatta attendere, prima con un destro su calcio piazzato di Mancini che ha impegnato l’estremo difensore biscegliese, bravo a rifugiarsi in angolo, poi con un potente tiro dalla distanza di Pertosa, su cui Sgroni non si è fatto trovare impreparato.

Al 12° Adriano Dell’Olio ha avuto tra i piedi l’occasione per smuovere il risultato ma trovatosi a tu per tu con il portiere ospite ha calciato da ottima posizione un sinistro alto. Il team guidato da Vito Cardone ha cercato la porta con Di Carolo, i cui tentativi, il primo debole e il secondo fuori misura, non hanno impensierito più di tanto la compagine di casa. Mezzora più tardi ci ha provato Scandamarro, di spalla alla porta, con un tiro a giro bloccato dal portiere fasanese. Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco il Bellavitainpuglia.it ha avuto tra i piedi ghiotte opportunità per andare in vantaggio: su punizione di Martinelli, Carbone, da buona posizione, non è riuscito a impattare bene la palla; allo scadere, ancora Adriano Dell’Olio ha messo seriamente in difficoltà Caramia che ha dovuto compiere un intervento miracoloso in uscita.

Nella seconda metà di gioco la gara è salita di intensità. Al 51° il portiere del Bellavita si è superato, annientando un pericoloso colpo di testa di Donnaiola su calcio d’angolo. Una nuova occasione per Adriano Dell’Olio al 51° che, su assist di Occhionorelli, si è ritrovato ancora in buona posizione ma non ha concretizzato, calciando alto. L’espulsione per doppia ammonizione di Di Carolo al 65° ha suscitato le contestazioni dei viaggianti, che nonostante l’inferiorità numerica hanno mantenuto un’alta carica agonistica mancando per un soffio l’appuntamento con la rete: Donnaiola con un tiro al volo ha sfiorato la traversa, colpita poi all’80° da Trisciuzzi.

Gol sbagliato, gol subito: a due minuti dal termine, in contropiede, i gialloblu hanno siglato il gol che ha deciso il confronto. Scandamarro ha fatto partire un perfetto cross dalla destra, Monopoli ha ricevuto e si è saputo ben inserire nella difesa avversaria superando Caramia con un tiro imparabile.

Adriano Dell’Olio e compagni hanno così bissato la vittoria dell’andata sull’Atletico Pezze e sono ora chiamati a mantenere alta la lucidità in vista dell’impegno di giovedì 10 marzo al “Monsignor Addazi” di Trani con la Virtus Andria, per tentare finalmente di giocare una partita già rinviata per tre volte a causa del maltempo.




Sport // Scritto da Alessia La Notte // 7 marzo 2016