Basket, Serie B: girone D all’asciutto, Montegranaro manca la promozione

Sport // Scritto da Vito Troilo // 14 giugno 2016

Basket, Serie B: girone D all’asciutto, Montegranaro manca la promozione

In A2 Eurobasket Roma, Udine e Forlì

Il formato beffardo dei playoff del campionato di Serie B ha ancora una volta sfavorito il girone D. Come già accaduto nella passata stagione, quando Agropoli fu l’unica delle partecipanti alla Final Four promozione a non conquistare sul campo il salto in A2 (garantito successivamente da un ripescaggio), stavolta è toccato a Montegranaro cedere nell’intenso fine settimana di Montecatini.

Sul parquet del PalaTerme la compagine allenata da Furio Steffè, che nella finalissima del raggruppamento ha avuto la meglio sull’Amatori Pescara al termine di un’esaltante e lunga serie di cinque incontri, ha perso nettamente sia il primo spareggio promozione con l’Eurobasket Roma di coach Davide Bonora (trionfatrice del girone C, 79-54) che la gara senza uscita con Forlì (77-57), a sua volta uscita battuta da Udine sabato sera (69-72).

L’esito degli incontri diretti in terra toscana, supplemento dovuto a causa della formula crudele del terzo campionato italiano (tre sole promozioni per 64 squadre) frutto dell’imbuto stretto anacronistico e inaccettabile fra la Serie A2 e la Serie A (una sola squadra promossa su 32 partecipanti, in corso la finale Brescia-Fortitudo Bologna), ha penalizzato una squadra che avrebbe meritato il salto di categoria e invece, salvo ripescaggi, dovrà nuovamente presentarsi ai nastri di partenza del prossimo torneo di Serie B.

Presenti a Montecatini anche quattro dirigenti biscegliesi: la società nerazzurra è da alcune settimane al lavoro per definire la programmazione per la nuova stagione agonistica.

Foto: Jacopo Pirro

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 14 giugno 2016