BASKET, LEGA ADECCO DNB: LA PRESENTAZIONE DELLA SESTA GIORNATA

Sport // Scritto da Vito Troilo // 9 novembre 2013

BASKET, LEGA ADECCO DNB: LA PRESENTAZIONE DELLA SESTA GIORNATA


Piero Leoncavallo, pivot biscegliese in forza al Cus Jonico Taranto (foto Eugenio Pullara)

Piero Leoncavallo, pivot biscegliese in forza al Cus Jonico Taranto (foto Eugenio Pullara)

Tutto lo sport biscegliese a portata di clic su Bisceglie in diretta
Aggiungi il link del sommario sportivo ai tuoi preferiti per avere la certezza di non perdere un solo articolo!
BISCEGLIE IN DIRETTA – TUTTI I COLORI DELLO SPORT LOCALE

La domenica in cui l’Ambrosia Bisceglie non scenderà in campo, costretta al turno di riposo forzato dalla cancellazione di Messina dal torneo, riserva partite molto interessanti. Il programma della sesta giornata nel gruppo D di Lega Adecco Divisione Nazionale B è particolarmente stuzzicante.

Riflettori inevitabilmente puntati sul PalaMangano. Scafati, leone ferito nell’orgoglio dalla clamorosa sconfitta di domenica scorsa a Bernalda, riceve un cliente scomodissimo, quel San Severo che rievoca il ricordo delle sfide in Legadue.

Consapevole della pericolosità del team dauno di coach Galetti, il cecchino Leo Zaccariello, che nella passata stagione ha contribuito alla promozione del Basket Nord Barese in DNA, chiama a raccolta il pubblico scafatese: “Sarà un banco di prova per tutti noi, la affronteremo con il coltello fra i denti, non lasciando nulla al caso e soprattutto nulla agli avversari! Son partite in cui non conta molto essere belli, ma si deve avere proprio quella cattiveria che ti fa vincere, specialmente in questa categoria!

Dobbiamo fare assolutamente la partita perfetta, ed è bello affrontare ora una squadra forte in modo da metterti subito alla prova e dimostrare che quella di Bernalda è stata una partita già archiviata. Il fattore campo incide, spero ci sia quanta più gente possibile per supportarci e vincere questo match importante” ha affermato l’esterno romano.

La capolista Agropoli, unica formazione ancora imbattuta, affronta fra le mura amiche il Cus Jonico Taranto, ancora fermo al palo. Un vero e proprio testa-coda per il team di coach Antonio Paternoster, galvanizzato da un inizio di stagione sopra le aspettative (che comunque non erano malvagie). Chi ha raccolto molto meno di quanto potesse è proprio la squadra di rossoblu di coach Nicola Leale, falcidiata dagli infortuni: l’ultima gara, persa fra le mura amiche del PalaMazzola con Venafro, non l’hanno giocata i tre esterni titolari, ovvero gli ex biscegliesi Alessio Giuffrè e Arcangelo Sarli, oltre a Daniele Fanelli. Con le rotazioni ridotte all’osso da settimane, Taranto fatica nei minuti finali delle partite. Emerge, come sempre, il biscegliese Piero Leoncavallo, pivot tornato meritatamente a calcare i campi della B2: i suoi 13 punti e 7 rimbalzi di media sono un patrimonio vitale per il Cus Jonico.

La sorpresa Francavilla (è 4-1) testerà l’euforia di Bernalda, reduce dallo scalpo alla favorita Scafati: confronto interessante in terra lucana. Compito difficile ma non impossibile per Molfetta di coach Giovanni Gesmundo a Lanciano. Due gare potenzialmente molto equilibrate completano il calendario del sesto turno: Maddaloni, a caccia del secondo successo stagionale, ospita Martina mentre Venafro riceve Monteroni intenzionato a dare continuità ai risultati dopo il blitz di Taranto.

Lega Adecco DNB girone D – 6a giornata
Maddaloni-Martina
Bernalda-Francavilla
Scafati-San Severo
Lanciano-Molfetta
Agropoli-Cus Jonico Taranto
Venafro-Monteroni
Riposa l’Ambrosia Bisceglie

Classifica (vinte-perse)
Agropoli 5-0; Scafati, San Severo, Francavilla 4-1; Lanciano 3-1; Bernalda 3-2; Ambrosia Bisceglie 2-3; Martina, Maddaloni, Venafro, Monteroni 1-3; Molfetta 1-4; Taranto 0-5.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 9 novembre 2013