BASKET, FINALE SERIE B: AGROPOLI SUL 2-0, PALERMO CON LE SPALLE AL MURO

Sport // Scritto da Vito Troilo // 31 maggio 2015

BASKET, FINALE SERIE B: AGROPOLI SUL 2-0, PALERMO CON LE SPALLE AL MURO


Cilentani a un passo dalla Final Four per la promozione in Legadue

Fattore campo rispettato nei primi due incontri della finale playoff del gruppo D del campionato di Serie B fra Agropoli e Palermo. La compagine cilentana allenata da Antonio Paternoster si è imposta nelle due sfide disputate sul parquet di casa del palasport “Alberto Di Concilio” portando la serie sul 2-0 e mettendo i siciliani con le spalle al muro.

Gara1, giocata giovedì sera, è stata senz’altro molto combattuta. La formazione di coach Gianluca Tucci ha accarezzato l’impresa in un match punto a punto risolto da una tripla del playmaker di Agropoli, Roberto Marulli, sullo scadere per il 72-70.

Di tutt’altro tenore la partita di sabato sera, chiusa a inizio quarta frazione dai campani che hanno approfittato degli infortuni che hanno costretto l’esterno Nelson Rizzitiello e il centro Riccardo Antonelli a uscire dal rettangolo di gioco rispettivamente nel secondo e nel terzo quarto. Palermo, a lungo andare, ha pagato a caro prezzo le rotazioni più corte: 33-11 il parziale dell’ultimo periodo, 89-56 il punteggio al termine dell’incontro.

La finale si sposta in Sicilia: gara3, in programma martedì 2 giugno alle ore 20:30. Agropoli proverà a chiudere i conti in anticipo senza dover ricorrere all’eventuale quarto match, in calendario giovedì 4 giugno con salto a due alle ore 20:30. Palermo non ha alternative: per accedere alla Final Four promozione di Forlì (sabato 13 – domenica 14 giugno) dovrà sconfiggere gli avversari sia nelle due sfide casalinghe che nell’eventuale gara5 in Campania (domenica 7 giugno).

Nella foto, coach Antonio Paternoster [Giancarlo Venosa]

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 31 maggio 2015