BARLETTA C5-SANTOS CLUB 6-2|I biscegliesi, troppo imprecisi sotto porta, fanno harakiri nel finale di gara

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 19 gennaio 2016

BARLETTA C5-SANTOS CLUB 6-2|I biscegliesi, troppo imprecisi sotto porta, fanno harakiri nel finale di gara

I gialloblu sciupano numerose nitide occasioni e subiscono 4 reti negli ultimi 180″ di gara, mancando l’avvicinamento al secono posto

Cristian Barletta-Santos Club 6-2

Cristian Barletta: L. Cafagna, Barbaro, Stanganello, Divincenzo, Dibenedetto, V. Cafagna, V. Leone, Lomuscio, Lamacchia, G. Leone. Allenatore: Gianvito Cervello
Santos Club:
Ricchiuti, I. Uva, Cassanelli, Mugeo, Amato, Dell’Olio, Hadji, F. Preziosa, Goffredo, Di Fazio. Allenatore: Mauro Tritto.
Arbitro:
Falcone (Foggia) Crono: Fiorentino (Barletta)
Reti: 3’58” Divincenzo, 4’50” Cassanelli, 7’06” Mugeo, 21’42” Lamacchia, 37’16” Divincenzo, 38’18” Lamacchia, 39’31” Lamacchia (tiro libero), 39’55” V. Leone.
Ammoniti: Lamacchia, I. Uva, V. Cafagna, Amato.
Espulso: al 39’18” V. Cafagna per doppia ammonizione.
Note: al 39’20” L Cafagna respinge un calcio di rigore di Amato.

Esame di maturità rimandato. Una settimana dopo la larga e convincente vittoria casalinga per 13-1 ai danni della capolista Salinis, arriva un brusco scivolone per la formazione Santos Club Bisceglie Under 21, sconfitta clamorosamente 6-2, subendo quattro reti negli ultimi 180” effettivi di gara.

Seppur privi degli squalificati Brescia, Canaletti e capitan Gianluca Preziosa, i gialloblu (in vantaggio 1-2 al termine della prima frazione) devono fare mea culpa per i troppi errori sotto porta, una costante che già nel corso della stagione aveva già complicato la situazione di classifica.
Al PalaDisfida oltre al danno, arriva anche la beffa: i biscegliesi, che avevano dato l’impressione di poter portare a casa l’intera posta in palio mancando più volte la rete dell’1-3, sciupano la ghiotta chance di portarsi a -1 dalle seconde forze del torneo Futsal Barletta (al terzo ko consecutivo, stavolta per 3-1 sul campo del San Rocco Ruvo) e Futsal Bisceglie, prossima avversaria dei gialloblu.

Pronti via, i biscegliesi, schierati inizialmente con l’estremo Ricchiuti, il rientrante centrale Ivan Uva, i laterali Mugeo e Cassanelli, il pivot Amato, partono col piede giusto, rendendosi pericolosi tre volte con Davide Cassanelli, ma l’estremo locale Cafagna è provvidenziale deviando in corner.
Al 2’40” il Cristian si affaccia dalle parti di Ricchiuti con due tentativi di Lamacchia, ma anche l’estremo biscegliese risponde in maniera efficace e decisiva. Al 3’58”, però, il Santos Club sbaglia una ripartenza, dando il là al contropiede locale finalizzato da capitan Divincenzo, autore della rete dell’1-0.
Pochi secondi dopo Uva serve Amato in area di rigore, ma il pivot numero 10 spreca a tu per tu davanti a Luca Cafagna. Il gol è nell’aria e arriva al 4’50”, quando Davide Cassanelli sigla la rete del pari con un secco diagonale alle spalle dell’estremo barlettano.

Successivamente Ricchiuti e Cafagna si rendono protagonisti sventando rispettivamente gli attacchi di Divincenzo e del gialloblu Giulio Mugeo, che al 7’06” sarà l’autore della rete del vantaggio biscegliese: il laterale numero 8 riceve palla sulla banda sinistra smarca due avversari e portiere e insacca il momentaneo 1-2. Santos Club che tenta l’affondo decisivo con Cassanelli, che trova però la pronta risposta di Cafagna.

A metà primo tempo il Cristian insidia la porta ospite con le conclusioni di Lamacchia (due volte) e Divincenzo, che devono fare i conti con gli ottimi e decisivi interventi dell’estremo Ricchiuti. Scampato il pericolo, il Santos Club si scuote e sfiora la terza rete con un contropiede del neo entrato Dell’Olio che, servito da Mugeo, spreca una ghiotta chance per mettere in ghiaccio la gara. Al 13’10” gialloblu nuovamente ad un passo dall’1-3 con una volée di Mugeo che centra il palo esterno. Al 14’02” Ricchiuti ci mette una pezza sul solito Divincenzo; a 4’50” dal termine mister Tritto inserisce il rientrante Mounir Hadji e pochi secondi dopo arriva una grande occasione sul piede di Davide Amato che si libera sulla banda sinistra e, a tu per tu davanti all’estremo Cafagna, cerca la giocata di fino con un tocco sotto, deviato in corner dall’estremo locale. Nei 120” che dividono le due squadre dal rientro negli spogliatoi, il Santos Club spreca nuovamente diverse occasioni con Uva, Hadji e lo stesso Amato, ai quali si aggiunge un tap-in del barlettano Divincenzo a porta spalancata.

Ad inizio ripresa Dell’Olio prende il posto di Amato nel quintetto iniziale ed è subito pericoloso in area avversaria, con un tiro messo in angolo da Cafagna. Al 21’42” arriva il 2-2 del Cristian Barletta firmato Lamacchia che, servito dalla banda destra, controlla il pallone in area e deposita alle spalle dell’incolpevole Ricchiuti. Il forcing biscegliese è nuovamente fermato dal palo, stavolta colpito da Uva direttamente su calcio di punizione. Al 30’20” sia Dell’Olio da ottima posizione non concretizza un’altra ghiotta chance: la palla termina sui piedi di Cassanelli che, a porta vuota, manca la rete del nuovo vantaggio biscegliese.

L’assalto dei biscegliesi non produce alcuna rete: nel tentativo di anticipare un giocatore avversario, il barlettano Vincenzo Leone sfiora l’autogol, mentre al 32’41” Amato spreca nuovamente tutto solo davanti all’estremo Cafagna. Ci prova anche Ivan Uva due volte dalla distanza, su cui Cafagna mostra qualche incertezza ma riesce ugualmente a mettere in corner. Successivamente Amato serve Mugeo che lascia partire un tiro che termina fuori di un soffio. Al 36’08” il Santos Club spreca una nuova ghiotta chance con Amato che da ottima posizione spara la sfera sul corpo dell’estremo locale.

Al 37’16” dunque, arriva la beffa finale che porta i gialloblu verso la quarta sconfitta in campionato: con un Santos Club tutto riversato in avanti alla ricerca del gol, Divincenzo finalizza un’azione di contropiede che vale il 3-2. Tuttavia i gialloblu cercano di reagire affacciandosi in area avversaria e recriminano per un discutibile intervento falloso, dal quale scaturirà un contropiede finalizzato con la rete del 4-2 di Lamacchia al 38’18”.
Al 39’20” calcio di rigore per i gialloblu per fallo del già ammonito Vincenzo Cafagna: sul dischetto ci va Amato che si fa però ipnotizzare da Luca Cafagna.

Una batosta terribile dal punto di vista psicologico: così, al 39’31” i biscegliesi alzano bandiera bianca, commettendo il 6° fallo, seguito dal tiro libero trasformato da Lamacchia che vale il 5-2. A 5” dal termine il Cristian finalizza l’ennesimo contropiede, realizzato il 6-2 con Vincenzo Leone.

Santos Club che con questo risultato resta al quarto posto a quota 26 punti, a -4 dal secondo posto occupato da Futsal Barletta e Futsal Bisceglie, quest’ultima prossima avversaria dei gialloblu al PalaDolmen nella mattinata di domenica 24 gennaio (calcio d’inizio ore 9:00).

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 19 gennaio 2016