BARI | Arrestato un trentenne per evasione e resistenza a pubblico ufficiale

Dal territorio // Scritto da Cristina Scarasciullo // 11 ottobre 2016

BARI | Arrestato un trentenne per evasione e resistenza a pubblico ufficiale

Aveva un permesso per assistere ad una cerimonia religiosa, è stato trovato al bar dai Carabinieri

È accusato di evasione e resistenza a pubblico ufficiale il trentenne di Bari che è stato notato da una gazzella dell’arma dinanzi ad un circolo ricreativo in compagnia di altre persone nella serata di lunedì.

L’uomo, detenuto presso la Casa Circondariale di San Severo, stava sfruttando un permesso a Bari di 3 giorni  in regime di detenzione domiciliare, con la sola autorizzazione ad uscire di casa per assistere alla comunione della figlia (celebrata domenica mattina), limitatamente alla sola funzione religiosa.

Quando i militari lo hanno riconosciuto e gli hanno intimato di fermarsi l’uomo si  è dato alla fuga. In seguito ha ingaggiato una colluttazione con il sottufficiale che lo aveva inseguito a piedi.

Il pregiudicato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Bari e accusato di evasione e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Cristina Scarasciullo

Chi è Cristina Scarasciullo

Cristina Scarasciullo ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo "Da Vinci" di Bisceglie, ed è iscritta alla facoltà di scienze della comunicazione presso l'università degli studi di Bari "Aldo Moro". Collaboratrice di Bisceglie in Diretta, coltiva il sogno di diventare una giornalista d'inchiesta fin da bambina. Il suo punto di riferimento è Giancarlo Siani.




Dal territorio // Scritto da Cristina Scarasciullo // 11 ottobre 2016