Bari | Anziani nel mirino di truffatori

Dal territorio // Scritto da Cinzia Montedoro // 18 maggio 2016

Bari | Anziani nel mirino di truffatori

Quattro tentativi messi in atto di persone di età compresa tra i 76 e gli 86 anni

La formula era sempre la stessa: bussavano alla porta presentandosi alle vittime come avvocati o falsi appartenenti alle forze dell’ordine. Chiedevano denaro in cambio della chiusura bonaria di asseriti guai in cui i figli o congiunti dei malcapitati sarebbero incappati. Falsi incidenti stradali, falsi fermi di polizia perché alla guida di auto senza copertura assicurativa obbligatoria. Quattro i tentativi di truffa riscontrati negli ultimi giorni fra Bari e Monopoli: colpi non andati a segno grazie alla prontezza delle vittime che hanno subito sospettato il raggiro ai loro danni.

I cCarabinieri stanno conducendo negli ultimi mesi una campagna informativa ‘anti-truffe’, diffondendo anche un elenco di regole per prevenire i comportamenti di malintenzionati e per non cadere in raggiri, prendendo le necessarie precauzioni. In sintesi:

– i dipendenti di aziende pubbliche non si recano a casa di nessuno, se prima non vengono chiamati dall’interessato;

– chi dice di essere addetto del gas, della distribuzione dell’energia elettrica, un funzionario del comune, o altro, non va fatto entrare in casa per nessun motivo;

– non mostrare a nessuno denaro e/o oggetti preziosi.

Si raccomanda, inoltre, di diffidare da chiunque, non riconoscibile con assoluta certezza quale appartenente alle Forze dell’Ordine, chieda documenti; diffidare di sconosciuti che fermano le persone per strada. In caso di qualsiasi dubbio, chiamare subito le forze dell’ordine.




Dal territorio // Scritto da Cinzia Montedoro // 18 maggio 2016