Avarie e conferimenti lenti alla discarica di Bari, Molfetta rischia l’emergenza. Le contromisure di sindaco e Asm

Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 5 dicembre 2014

Avarie e conferimenti lenti alla discarica di Bari, Molfetta rischia l’emergenza. Le contromisure di sindaco e Asm


Il sindaco Paola Natalicchio

Il sindaco Paola Natalicchio

Fra giovedì e venerdì l’impianto di biostabilizzazione dell’Amiu Bari, nel quale sono conferiti fra gli altri tutti i rifiuti indifferenziati raccolti nella città di Molfetta, ha registrato malfunzionamenti dovuti ad alcune avarie.

I guasti hanno causato una inevitabile riduzione degli orari di conferimento con difficoltà legate a code di mezzi e impossibilità di scaricare i rifiuti che si ripercuoteranno con ogni probabilità nei prossimi giorni.

L’ASM (Azienda Servizi Municipalizzati) di Molfetta ha voluto rendere edotta la cittadinanza di questa eventualità. Potranno verificarsi disagi a causa del mancato svuotamento dei cassonetti, legati all’impossibilità di effettuare la raccolta in tutte le zone della città.

L’amministrazione comunale si è rivolta ancora una volta ai cittadini domando loro massima collaborazione, dalla limitazione del conferimento dei rifiuti indifferenziati a una maggiore cura nell’effettuazione della raccolta differenziata anche in vista della domenica e dei giorni festivi in cui permane il divieto di conferimento legato alla chiusura della discarica di Trani.

Il sindaco Paola Natalicchio, pur non nascondendo la legittima preoccupazione per una situazione difficile da gestire, prova a tirare le somme assicurando di fare il possibile per scongiurare l’emergenza: «Prima la chiusura della discarica di Trani, poi le avarie all’impianto dell’Amiu di Bari. Stiamo purtroppo subendo problematiche non dipendenti né dal comune né dall’Asm che avranno purtroppo conseguenze sulla pulizia della città. Passeremo da due conferimenti al giorno a uno ogni due giorni. Per questo raccomandiamo la massima collaborazione alla città. Aumentare la differenziata è l’unica strada per limitare i disagi che comunque ci saranno. Seguiremo l’emergenza passo dopo passo in stretto contatto con il presidente dell’Ato rifiuti, Antonio Decaro».

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Dal territorio // Scritto da Vito Troilo // 5 dicembre 2014