AUGURI 2013 IN RIMA

Attualità / Cultura // Scritto da La Redazione // 31 dicembre 2012

AUGURI 2013 IN RIMA


Auspici di Buon Anno 2013 – (di Nicola Ambrosino)

Pagando e imprecando, siam giunti con affanno…
all’ultima giornata… di questo vecchio anno;
e con quest’ultima poesia, vorrei fare a modo mio…
gli Auguri ai miei lettori, ringraziando il nostro Dio.
Auguri vorrei fare, all’ammalato in una stanza….
che viva con grande Fede, un futuro di speranza;
a chi si sente solo; a chi è stato abbandonato;
a chi, per questa crisi, vive preoccupato.
Auspici ad un buon Padre, che per un piccolo puntiglio…
torni a fare pace e perdoni il proprio figlio;
a chi, per cupidigia, ha distrutto una famiglia;
alla madre, che ritrovi, l’amore di una figlia.

Auguri al Presidente, che finisce il settennato…
e porti, nel nuovo anno, a termine il mandato;
fatto in questi anni, di gloria e pur di gogna…
con moniti e con firme, su leggi da vergogna.
Auguri ai Senatori… e a tutti i Deputati…
che sper, nel nuovo anno, non saranno più votati;
a chi ha fatto andare a fondo, dell’Italia, la “barracch..!”,
a chi ha detto che la “Ruby” è nipote a Mubarak.
Auguri ai miei amici, …lettor delle mie rime…
che sopportano i miei “sfoghi”, fin dalle mie prime;
a coloro che leggendole…gli scappa un bel sorriso….
a chi, nelle mie satire, per un anno ho infin deriso.

Auguri a chi mi “ciba” d’ amore e mille voglie…
a tutti i miei parenti e in primis…pure a mia moglie…
e a me, che dopo tutto, guardandomi allo specchio…
mi scopro, diventato, di un anno…ancor più vecchio!




Attualità / Cultura // Scritto da La Redazione // 31 dicembre 2012