Auand Days: 30 musicisti “occuperanno” Bisceglie dal 4 al 9 aprile

Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 21 marzo 2017

Auand Days: 30 musicisti “occuperanno” Bisceglie dal 4 al 9 aprile

Incontri di ascolto, showcase e prove aperte a cura dell’etichetta musicale Auand Records

Concerti, incontri di ascolto, show case, prove aperte tra Teatro Garibaldi, Palazzo Tupputi, castello svevo, cinema-teatro Politeama Italia. E ancora club, locali pubblici, scuole.

Da martedì 4 a domenica 9 aprile (con prologo l’1 aprile) l’etichetta musciale Auand Recors regalerà alla sua città natale la sua prima esperienza di residenza musicale. L’iniziativa, realizzata con Sistema Garibaldi, Associazione Culturale “Don Cherry” e Comune di Bisceglie è pensata come un laboratorio  non-stop aperto e partecipato in cui  produzione e fruizione musicale avvengono nello stesso tempo e nello stesso luogo.

«Auand Days – spiegano gli organizzatori – è una piccola ma ambiziosa manifestazione che ha come obiettivo mettere in risalto quanto spesso resta nascosto della produzione musicale, quanto abitualmente accade nelle sale prove e di registrazione ovvero il lavoro attento di ideazione e realizzazione di qualcosa di nuovo a partire dal dialogo e dal reciproco scambio fra musicisti. Qualcosa di più e di meno di un festival musicale: non è una vetrina, ma un laboratorio aperto alle influenze dell’incontro fra artisti e pubblico».

La città intera si mobiliterà e si muoverà a ritmo di jazz all’insegna dell’improvvisazione a cura di  alcuni dei più interessanti giovani jazzisti del panorama italiano. Tra loro spiccano i nomi di Francesco Diodati, Enrico Morello (entrambi spesso impegnati con Enrico Rava), Filippo Vignato (Top Jazz 2016), Zeno de Rossi, Piero Bittolo Bon e i pugliesi Matteo Bortone (Top Jazz 2015), Gaetano Partipilo Mirko Signorile.

I nomi che ruotano attorno all’iniziativa sono il frutto dell’instancabile lavoro di Marco Valente, che dal 2001, con la sua etichetta svolge un’instancabile attività al servizio della giovane scena musicale, fungendo da trampolino di lancio per molti talenti emergenti del panorama jazz Italiano e da punto di riferimento per gli appassionati delle nuove frontiere della musica.

Ad anticipare Auand Days sabato 1 aprile presso Palazzo Tupputi sarà il prologo “Talking 15″ a cura di Gabriele Panico, incursione con suoni, storie e visioni nel catalogo di Auand Records: 15 anni di dischi in 100′ di talk.

Nel fitto programma delle attività si segnalano:

martedì 4 aprile – ore 21:00, Politeama Italia in successione Gabrio Baldacci soloFrank Martino e Filippo Vignato duo e infine Zeno De Rossi con i suoi Zenophilia;

mercoledì 5 aprile – ore 21:30, Auld Dublin, Alfonso Santimone Trio e Manlio Maresca in Manual For Errors;

giovedì 6 aprile – ore 21:30, MakeArt: The Storytellers (Bacchetta, Stermieri, De Rossi) e a seguire Mirko Signorile Trio;

venerdì 7 aprile – ore 21:30, Palazzo Tupputi: Floors (Diodati, Vignato, Ponticelli), Twin Feed (Pierantoni, Tossani, Risso, Grillini) e Piccolo Coro Elettroacustico;

sabato 8 aprile – ore 21:00, Teatro Garibaldi: Don Karate dirige l’Orchestra “Speciale Don Uva” composta da ospiti della Casa della Divina Provvidenza di Bisceglie e The Auanders.

 

 

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Attualità // Scritto da Serena Ferrara // 21 marzo 2017