ATLETICO CASSANO-NETTUNO 8-4 | L’illusione dura solo 35 minuti, il team di Sasso paga le rotazioni corte

Sport // Scritto da Vito Troilo // 21 settembre 2015

ATLETICO CASSANO-NETTUNO 8-4 | L’illusione dura solo 35 minuti, il team di Sasso paga le rotazioni corte


Priva di tre pedine importanti (Drapni, De Feudis e Lamanuzzi), la compagine biscegliese vola generosamente sul 4-1 ma crolla nella ripresa. Tripletta di Emanuele Arcieri

Atletico Cassano-Nettuno Bisceglie 8-4

Atletico Cassano: Genchi, Vera, Casalino, Lestingi, Anastasia, Lemonache, D’Ambrosio, Sciannamblo, Grieco, Giustino, Belviso, Bellantuono. Allenatore: Angelo Mastrocesare.
Nettuno Bisceglie: Gangai, Di Clemente, Pasquale, Salerno, Fusiello, Colamaria, De Cillis, Ricchitelli, Arcieri, Mastrorilli, Landriscina, Picca. Allenatore: Bartolo Sasso.
Arbitri: Cives di Molfetta, Ragone di Bari.
Reti: 4° Arcieri, 8° Arcieri, 26° Bellantuono, 30° Landriscina, 35° Arcieri, 38° Sciannamblo, 42° Lemonache, 43° Lemonache, 47° Vera, 51° Vera, 52° Lestingi, 56° Anastasia.

L’impresa è stata accarezzata, come una tigre, per 35 minuti. E come una tigre, l’Atletico Cassano ha graffiato, orgogliosamente, negli ultimi 25 minuti di gara, capovolgendo il più sorprendente risultato parziale della prima giornata del torneo di C1 e assicurandosi il successo su un ottimo Nettuno, che sapientemente disposto da mister Bartolo Sasso ha fatto davvero tanta paura alla corazzata di Angelo Mastrocesare, allestita per vincere il campionato.

Gli ospiti non hanno mostrato alcun timore reverenziale nei confronti del team murgiano, sostenuto da un pubblico numeroso. Dopo quattro giri di lancette Emanuele Arcieri ha approfittato di un errore di Sciannamblo fulminando Genchi e portando in vantaggio la squadra biscegliese. Raddoppio all’8°, sempre in contropiede: assist di Sergio De Cillis, tocco vincente del solito Arcieri.

L’Atletico Cassano ha cercato di reagire, scontrandosi però con un dispositivo difensivo molto accorto e un Gangai in forma, pronto a neutralizzare i tentativi degli atleti di casa. Malgrado ciò, Bellantuono, servito dall’argentino Vera, ha accorciato le distanze al 26°. Una conclusione di Anastasia poco prima dell’intervallo si è stampata sulla traversa e nel ribaltamento di fronte il capitano Michele Landriscina ha firmato il tris.

Tonio Papagni con Vito Tisci, presidente del comitato regionale pugliese della Federcalcio

Tonio Papagni con Vito Tisci, presidente del comitato regionale pugliese della Federcalcio

La ripresa si è aperta con l’ultima illusione per il Nettuno, col gol dell’1-4 messo a segno da Arcieri. Da quel momento in poi, complice un inevitabile calo fisico, la luce si è spenta e il collettivo cassanese ha preso il sopravvento, riducendo il gap con Sciannamblo e riportando la sfida in parità a metà ripresa, mettendo quindi la freccia in un finale in crescendo nel quale la maggiore freschezza degli elementi di rilievo dell’Atletico Cassano ha fatto la differenza.

«Abbiamo pagato inevitabilmente le rotazioni molto corte a causa delle assenze di Drapni, De Feudis e Lamanuzzi, tre dei principali riferimenti per il gruppo. Proveremo a rifarci già mercoledì nel derby con la Diaz» ha commentato Tonio Papagni, presidente del Nettuno. La stracittadina chiuderà il programma del turno infrasettimanale di C1: inizialmente calendarizzata per martedì 22 settembre, è stata posticipata al giorno successivo (calcio d’inizio ore 21:00) per l’indisponibilità del Centro Sportivo Aurora.

Foto: Annarita Mastroserio (L’obiettivo)

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 21 settembre 2015