ATLETICA: FELIZ ANTIGUA VOLA A 5.72 NEL LUNGO, TRIONFO BARI AL TROFEO DELLE PROVINCE

Sport // Scritto da Vito Troilo // 16 settembre 2013

ATLETICA: FELIZ ANTIGUA VOLA A 5.72 NEL LUNGO, TRIONFO BARI AL TROFEO DELLE PROVINCE


La rappresentativa di Bari trionfa al Trofeo delle province. La gioia degli atleti e di Francesco Mattia, presidente Fidal Bari

La rappresentativa di Bari trionfa al Trofeo delle province. La gioia degli atleti e di Francesco De Mattia, presidente Fidal Bari

Iscriviti al gruppo facebook “Atletica amore mio” con tutte le informazioni e le notizie sull’atletica leggera a cura della redazione sportiva di Bisceglie in diretta

La rappresentativa di Bari, che comprende anche gli atleti tesserati per le società della Bat, ha conquistato al campo scuola Bellavista di Bari il Trofeo delle province Cadetti di atletica leggera.

Un successo netto, maturato totalizzando 282 punti nella classifica combinata. Mentre in campo maschile l’agguerrita concorrenza di Brindisi ha messo in dubbio il risultato fino all’ultima gara (131-126), è stato il settore femminile a scavare il solco fra le due province (151-84).

Fra i protagonisti del weekend un posto di rilievo per Reymi Feliz Antigua e Corrado Di Benedetto, alfieri dell’Euratletica Bisceglie. I due 15enni, allenati dall’infaticabile Mara Altamura, hanno contribuito con 19 punti al successo della rappresentativa interprovinciale Bari+Bat. L’atleta italo-dominicano ha vinto il salto in lungo con un 5.72 alla terza prova, superando il brindisino Alessio Simeone che si è fermato a 5.62. Particolarmente incoraggiante la progressione di Feliz Antigua: dal 5.56 d’ingresso al 5.60, per concludere con la quarta prova (tanti sono i salti previsti per la gara anziché i sei delle categorie senior) a 5.49; il vento (1.5) ha soffiato a favore degli atleti in pedana.

Nella stessa gara, importante il quinto posto centrato da un altro campioncino Euratletica, Corrado Di Benedetto. Gara regolare, cominciata con un 4.99, poi un 4.98, la migliore prestazione al terzo salto con 5.06 e la chiusura a 5.04. Evidenti i margini di miglioramento per entrambi e confortante, in una manifestazione a squadre con in palio punti pesanti, la tenuta mentale dei due ragazzi che su otto salti complessivi non hanno fatto nulli.

Molto bene anche i due atleti biscegliesi selezionati per far parte della staffetta 4×100, Vincenzo Loconsolo e Alessandro Papagni. Bari ha vinto nettamente in 46″85 con i due nostri portacolori ad aprire e chiudere la corsa in prima e quarta frazione.

Comprensibile e meritata la gioia per Mara Altamura e la famiglia Euratletica.

Biscegliesi in pista anche in altre gare previste per il memorial “Umberto Oriolo”, manifestazione intitolata alla memoria dell’eroico aviere che nel 1994 preferì precipitare con il suo velivolo ormai in avaria pur di evitare l’impatto dell’aereo con una scuola.

Nicola Ambrosini, che gareggia per l’Aden Molfetta, ha corso i 100 in 11″08, terzo tempo assoluto del meeting. Sulla stessa distanza Davide Di Reda, ex Euratletica ora in forza all’Amatori Atletica Acquaviva, ha limato il suo personale scendendo a 12″81. Giuseppe Misino ha fermato il cronometro su 12″86.

Nel lungo, ancora meglio Di Reda con 5.26 fatto al primo tentativo mentre Misino è atterrato a 5.02 alla terza chance. Anche in questo caso, nessun nullo malgrado il vento contrario di domenica pomeriggio, testimonianza della pulizia tecnica, marchio di fabbrica Euratletica.

Un altro fine settimana ricco di soddisfazioni per l’atletica giovanile biscegliese, che continua a trasmettere segnali di vitalità. Avanti così!

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 16 settembre 2013