Atletica, Cadette biscegliesi protagoniste al meeting indoor “Ai confini delle Marche” di Ancona

Sport // Scritto da Vito Troilo // 8 marzo 2017

Atletica, Cadette biscegliesi protagoniste al meeting indoor “Ai confini delle Marche” di Ancona

Sul podio, nel salto in lungo, Adriana Cosmai della Nuovatletica

Il contributo dei biscegliesi si è rivelato ancora una volta determinante per la rappresentativa regionale pugliese Cadetti e Cadette di atletica leggera, che ha conquistato un sesto posto complessivo nella classifica generale del meeting “Ai confini delle Marche” sulle piste (quella da 200 metri e il rettilineo dei 60) e sulle pedane del Palaindoor di Ancona.

Ottimo secondo posto di Adriana Cosmai (Nuovatletica) nel concorso di salto in lungo: 5.29 la sua miglior misura, al terzo tentativo, cui ha aggiunto, dopo il nulla alla prova d’entrata in gara, un 5.18 e un 5.13 nel salto di finale.

Antonella Todisco (Olimpia Club Molfetta) si è classificata quinta nei 60 metri piani Cadette fermando il cronometro su 7″95. Sara Di Leo (Nuovatletica) ha chiuso in nona posizione nella gara di salto in alto: dopo aver superato 1.25 alla prima prova, 1.35 alla terza e 1.40 alla seconda, la giovanissima biscegliese si è fermata con tre nulli a quota 1.45. Antonella Todisco ha corso, in terza frazione, anche la staffetta 4×200 insieme ad Antonia Dell’Aquila, Arianna Moscatelli e Andreina Ripa: il riscontro complessivo di 1’48″74 è valso il quinto posto assoluto. Il bottino di 64 punti totalizzato dalle biscegliesi ha contribuito all’ottimo piazzamento della Puglia, sesta sia nella graduatoria mista che nelle singole classifiche maschili e femminili.

Nella foto la staffetta pugliese 4×200 Cadette con Antonella Todisco (terza da sinistra)

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 8 marzo 2017