Atletica biscegliese protagonista assoluta dei campionati regionali

Sport // Scritto da Vito Troilo // 21 giugno 2016

Atletica biscegliese protagonista assoluta dei campionati regionali

In evidenza Carmelo Musci, Antonella Todisco e Sara Di Leo

Giornate intense e decisamente soddisfacenti per i protagonisti dell’atletica leggera biscegliese. Il bilancio è molto positivo: l’Euratletica ha conquistato il titolo regionale Ragazze e l’Olimpia Club Molfetta, rafforzata dall’apporto delle atlete biscegliesi, si è imposta fra le Cadette oltre che in ambito master femminile. Notevoli le prestazioni individuali del pesista Carmelo Musci, della velocista Antonella Todisco e della giovanissima (nata nel 2003) Sara Di Leo della Pedone Riccardi.

CADETTE
Il 10″31 con cui Antonella Todisco, campionessa italiana agli studenteschi, si è imposta sugli 80 metri piani è un ottimo riscontro, oltre che il terzo crono di sempre per la 14enne biscegliese. Nella stessa gara Virginia Amoruso si è piazzata in terza posizione con 10″52. Antonella Todisco ha centrato il suo personal best sui 300 (quarta in 43″95) e contribuito alla vittoria della staffetta 4×100 (Amoruso-Ripa-Todisco-Moscatelli) che ha fermato il cronometro su 49″75 stabilendo il nuovo primato regionale di società. L’Olimpia Club Molfetta ha dominato la graduatoria generale conquistando 11819 punti.

Antonella Todisco e Carmelo Musci

Antonella Todisco e Carmelo Musci

CADETTI
Carmelo Musci primo senza troppe difficoltà nella gara di lancio del peso. L’alfiere dell’Euratletica ha messo subito in cassaforte il successo con un 15.93, ritoccato al terzo tentativo in 15.97 dopo un nullo alla seconda prova. Quarta e ultima chance capitalizzata al meglio dal detentore del primato italiano di categoria: 17.49, sesta migliore misura in gara di uno straordinario 2016.

RAGAZZE
8481 punti il bottino dell’Euratletica di Mara Altamura, che ha conquistato il titolo regionale. Anna Musci ha vinto la gara del lancio del peso scagliando l’attrezzo da 2 kg a 11 metri dalla pedana. Vittoria Sannicandro si è classificata seconda nel concorso di salto in alto (1.25). Sul podio anche Emanuela Colamartino, terza con 48″22 sui 300 metri piani e 3’30″46 nella gara dei 1000 metri e Gioia Leuci sia nei 60 (10″72) che nei 300 ostacoli (33″55). 
Sara Di Leo
della Pedone Riccardi ha partecipato a due competizioni individuali imponendosi sui 60 ostacoli con un autorevole 10″47 e nel salto in alto, valicando l’asticella a quota 1.28 al secondo tentativo.

RAGAZZI

Settimo posto per l’Euratletica nella classifica di società (6655 punti), nella quale ha primeggiato la “Tommaso Assi” Trani superando a sorpresa l’Aden Exprivia Molfetta. Thomas Porcelli è salito sul gradino più basso del podio sia nella gara sui 60 ostacoli (10″83) che nel concorso del salto in lungo (4.41). Terza la staffetta 4×100 composta da Losapio, Ricchiuti, Mastrapasqua e Porcelli, che ha concluso la prova in 54″18.

MASTER
Titolo regionale femminile all’Olimpia Club Molfetta, team per il quale hanno gareggiato due allenatrici (Mara Altamura e Lucia Pappagallo) e le mamme Noemi Cozzoli (di Carmelo e Anna Musci) e Rosa Pellegrini (di Antonella Todisco).

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 21 giugno 2016