Atletica, a Torino i campionati assoluti: Eusebio Haliti a caccia del titolo nei 400 ostacoli, Lucia Pasquale della finale nei 400

Sport // Scritto da Vito Troilo // 24 luglio 2015

Atletica, a Torino i campionati assoluti: Eusebio Haliti a caccia del titolo nei 400 ostacoli, Lucia Pasquale della finale nei 400


I due portacolori biscegliesi, allenati da Tonino Ferro, determinati a centrare i rispettivi obiettivi. Rammarico per la mancata presenza dell’allievo Reymi Feliz Antigua nel salto triplo: ha conseguito il minimo troppo tardi

1038 atleti iscritti e 44 titoli in palio. Sono le cifre della tre giorni dei campionati italiani assoluti di atletica leggera, in programma da venerdì 24 a domenica 26 luglio allo stadio “Primo Nebiolo” di Torino. Il ricco programma comprende anche marcia e prove multiple (decathlon ed eptathlon). L’evento sarà valido anche per l’assegnazione della Coppa Italia, trofeo a squadre la cui vincitrice parteciperà alla Coppa Campioni per club del 2016.

Due i biscegliesi in gara sulla pista dell’impianto piemontese: Eusebio Haliti e Lucia Pasquale, entrambi allenati da Tonino Ferro. Un terzo atleta, l’allievo Reymi Feliz Antigua, avrebbe potuto partecipare alla competizione tricolore ma il suo salto di 14.77  (link all’articolo) che è valso l’argento a Cassino e supera il minimo B per gli assoluti è giunto fuori tempo massimo (il 21 giugno, cioè oltre un mese fa!) rispetto alle tabelle richieste dalla Fidal. Un vero peccato, perché il 17enne di origine dominicana ha una misura superiore a ben 5 dei 24 partecipanti iscritti alla gara di salto triplo. Medesima sorte è capitata peraltro anche a Fabio Camattari, vincitore del titolo italiano Allievi.

Il rammarico per il nostro giovanissimo portacolori, che avrebbe potuto vivere un’esperienza formativa di notevole importanza per la sua crescita, è solo parzialmente mitigato dalla consapevolezza che l’atletica biscegliese sarà ancora una volta protagonista nel giro di pista, sia al maschile che al femminile, rispettivamente con e senza ostacoli. Eusebio Haliti è il principale antagonista di Leonardo Capotosti per il titolo nei 400 ostacoli: il 24enne del Gruppo Sportivo Esercito (50″31 il suo best stagionale) tenterà lo scalpo del 27enne delle Fiamme Gialle, che al Campionato Europeo per nazioni di Cheboskary, in Russia, ha per la prima volta abbattuto il muro dei 50 secondi correndo in 49″93. Mario Lambrughi dell’Atletica Vedani e l’intramontabile 41enne Aramis Diaz dell’Atletica Riccardi gli outsider. Sabato, a partire dalle ore 12:50, le batterie. La finale si terrà domenica alle ore 20:00.

Lucia Pasquale

Lucia Pasquale

Il suo è il decimo tempo di accredito ma l’obiettivo di Lucia Pasquale non può che essere l’accesso alla finale dei 400, disciplina decisamente competitiva, nella quale la lotta per il titolo è aperta: Maria Benedicta Chigbolu, Libania Grenot, Chiara Bazzoni e Marta Milani potrebbero tutte sfoderare l’acuto vincente.

La 20enne biscegliese tesserata per l’Olimpia Club Molfetta punterà a farsi strada fra le altre atlete: Elena Maria Bonfanti, Ilenia Vitale, Ayomide Folorunso, Alice Mangione e Giulia Teruzzi. Venerdì, alle ore 18:15, le batterie. Sabato, alle ore 21:00, la finale.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 24 luglio 2015