ARCADIA-NOCI 3-0 | Parte per la Final Eight di Coppa Italia una squadra sempre più sicura dei suoi mezzi

Sport // Scritto da Vito Troilo // 8 marzo 2016

ARCADIA-NOCI 3-0 | Parte per la Final Eight di Coppa Italia una squadra sempre più sicura dei suoi mezzi

Autorevole successo delle rossonere su un avversario di buon livello. Ora si può pensare al quarto di finale col Martina/Monopoli di giovedì

Arcadia Bisceglie-New Team Noci 3-0

Arcadia Bisceglie:
Tempesta, Carbone, De Bari, Campaña, Porta,  Soldano, Monaco, Porcelli, Guercia, Depalma, La Rossa, Ciangiotta. Allenatore: Nico Ventura.
New Team Noci: Di Giorgio, Mastronardi, Gigante, Bottalico, Tinelli, Losavio, Fukuda, Corriero, Sportelli, Papapicco, Balestra. Allenatore: Ivan Daprile.
Arbitri: Serfilippi di Pesaro, Scarpetti di San Benedetto del Tronto. Cronometrista: Matera di Molfetta.
Reti: 6’12” Soldano, 19’47” Guercia, 28’55” Porta.
Note: ammonite La Rossa e Guercia.

Una bella prova corale, rassicurante sul piano psicologico a poche ore dalla partenza per Pesaro e dalla partecipazione alla Final Eight di Coppa Italia. L’Arcadia ha evitato la trappola del calo di tensione centrando sul rettangolo del PalaDolmen il quattordicesimo successo stagionale e confermando il primato in classifica nel girone C di Serie A femminile. Tris del collettivo di mister Nico Ventura (assenti le infortunate Flora Borraccino e Noemi Militello) ai danni di un determinato New Team Noci.

Match vivace soprattutto nel primo tempo: approccio fulmineo del team di casa, con Campaña e Monaco al tiro senza troppa fortuna. Affondi nocese con Corriere al 4° (traversa) e Papapicco (destro sul fondo). Il risultato è stato sbloccato dopo sei minuti da Giusy Soldano, servita da Michela Monaco: delizioso pallonetto a scavalcare l’estremo ospite in uscita. Sulle ali dell’entusiasmo la foggiana ha colpito il palo con un rasoterra a incrociare. Chance anche per Porcelli a metà prima frazione: destro di poco fuori. La stessa, servita da Flora La Rossa (al rientro dopo aver scontato due giornate di squalifica), ha mancato l’appuntamento col gol al 13°. Un’altra opportunità fallita da Alessandra De Bari ha preceduto il meritato raddoppio della capolista: filtrante di Campaña verso Guercia e tap-in a tredici secondi dalla sirena dell’intervallo.

Ripresa a ritmi più bassi e Arcadia in totale controllo: il tris al 28° con Lucia Porta a seguito di un tentativo di Porcelli respinto da un’avversaria. Una bella parata di Tempesta su Corriero ha lasciato imbattuta la porta biscegliese e lo stesso portiere, con un rinvio dalla sua area, ha provato a punire un Noci scoperto dalla tattica del quinto di movimento ma la sfera è terminata sulla parte alta della traversa.

Incamerata un’altra affermazione fondamentale nel percorso verso la promozione, è già tempo, per la squadra del patron Alessandro Prete, di concentrarsi sul quarto di finale di giovedì col Martina/Monopoli.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 8 marzo 2016