AQUILE MOLFETTA-SANTOS CLUB 1-1 | Ottima prova dei gialloblu di mister Tritto che muovono la classifica

Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 23 settembre 2015

AQUILE MOLFETTA-SANTOS CLUB 1-1 | Ottima prova dei gialloblu di mister Tritto che muovono la classifica


Primo storico punto per i biscegliesi, che rallentano la corsa di una delle principali indiziate alla vittoria finale del campionato di Serie C1

Aquile Molfetta-Santos Club 1-1

Aquile Molfetta: Panunzio, Rutigliani, Dell’Olio, Barbolla, Murolo, F. Gadaleta, Bufi, Di Perte, De Scisciolo, D. Gadaleta, Magurean, Stasi. Allenatore: Nico Allegretta.
Santos Club: Di Pilato, Uva, De Gennaro, Lavolpicella, D’Elia, G. Di Benedetto, La Notte, S. Di Benedetto, D’Addato, Gallo, Mugeo, Di Fazio. Allenatore: Francesco Tritto.
Arbitri: Buzzochino (Taranto), Plutino (Foggia)
Reti: 2° De Gennaro, 45° Murolo.
Note: spettatori 300. Ammoniti Bufi, Lavolpicella, D’Elia, D’Addato.

Il primo storico punto della matricola Santos Club in Serie C1 arriva dopo due giornate: al PalaFiorentini di Molfetta i ragazzi del presidente Sangilli muovono la classifica conquistando un pari prezioso (1-1) per il morale, rallentando così lo sprint dei padroni di casa delle Aquile Molfetta, una delle formazioni più attrezzate per la vittoria del campionato.

Una gara interpretata nel migliore dei modi da mister Francesco Tritto e dai suoi ragazzi, schierati inizialmente con Di Pilato in porta, Uva centrale, il recuperato capitan Lavolpicella sulla corsia laterale, De Gennaro sull’altra, D’Elia pivot. Fuori, per infortunio, Lamanuzzi e Muggeo.
Locali, privi di Colangelo e Cirillo, che rispondono invece con Panunzio, capitan Rutigliani, Dell’Olio, Barbolla e Murolo.

Pronti, via, il primo squillo è di marca biscegliese: D’Elia scalda subito le mani a Panunzio, che respinge propria la conclusione di uno degli ex turno.
Al 2° minuto arriva subito il vantaggio del Santos Club: lancio di Uva dalle retrovie che pesca Domenico De Gennaro che, con tutta freddezza, insacca con un diagonale alle spalle dell’incolpevole portiere locale.

I padroni di casa di mister Allegretta non restano a guardare e si affacciano dalle parti dell’estremo gialloblu Di Pilato: al 6° Murolo manca il tap-in su un invitante suggerimento dalla sinistra di Barbolla. I due mister iniziano le girandole di cambi, ma è il Santos Club ad avere la chance per portarsi sullo 0-2 con Gianluca Di Benedetto: solo uno strepitoso riflesso di Panunzio a distanza ravvicinata gli nega la seconda gioia in campionato.

Un time out del Santos Club

Un time out del Santos Club

Al 15° il neo entrato Gallo, un altro ex della partita, ci prova al volo da fuori area, quasi sorprendendo l’estremo locale: la sua bella giocata, però, s’insacca fuori di poco. Successivamente le Aquile Molfetta iniziano ad affacciarsi timidamente dalle parti di Di Pilato, (quest’ultimo è bravo a fermare un’iniziativa dalla sinistra di De Scisciolo), ma il quintetto biscegliese si rivela davvero un avversario ostico per l’ambizioso team di casa.

Al 23° il Santos Club va altre due volte vicinissimo alla rete del raddoppio: il laterale De Gennaro non approfitta di una grossolana disattenzione difensiva molfettese, perdendo l’attimo giusto davanti a Panunzio. Pochi secondi dopo, rapida ripartenza dei biscegliesi con lo stesso De Gennaro che serve Simone Di Benedetto che perde l’attimo giusto in area davanti a Panunzio, quest’ultimo abile a bloccare il tentativo del laterale di mister Tritto. I minuti scorrono e i gialloblu difendono con grinta e cuore il risultato. Nel recupero ci prova capitan Lavolpicella, ma Panunzio devìa in corner; sulla successiva azione il portiere biscegliese Valerio Di Pilato è strepitoso sul tentativo ravvicinato di Gadaleta. Arriva così il duplice fischio, che porta il Santos Club negli spogliatoi con il risultato di 0-1: vantaggio che sicuramente avrebbe potuto anche avere un vantaggio più largo viste le diverse occasioni avute.

Nella ripresa si assiste a tutt’altra gara: i biscegliesi, schierato con lo stesso quintetto iniziale, devono fare i conti con l’assalto dei biancorossi, che colpiscono un palo al 34° con Magurean, sicuramente l’elemento più pericoloso molfettese nella ripresa.
Il Santos Club non si lascia intimorire e Di Pilato riesce a tenere inviolata la porta ospite: decisivi i suoi interventi su De Scisciolo e Magurean, il quale al 40° manca il tap-in in area su un preciso suggerimento di Dell’Olio. Lo stesso Dell’Olio sfiora il pari al 44°, ma è decisivo il salvataggio sulla linea di Giuseppe D’Addato.

Al 45°, però, arriva la rete dell’1-1, complice una distrazione della difesa biscegliese: sugli sviluppi di un fallo laterale, Alessio Murolo insacca con un preciso rasoterra alle spalle dell’incolpevole Di Pilato. Passano appena due minuti e D’Addato, molto positivo il suo contributo, si rende ancora protagonista, stavolta in area avversaria con una conclusione che si spegne a fil di palo.

Al 48° Di Pilato si stende in corner con un intervento provvidenziale su una conclusione di De Scisciolo destinata sotto l’incrocio dei pali. Nel finale Gianluca Di Benedetto è costretto ad uscire a causa di un leggero infortunio: al suo posto il classe ’97 Giulio Mugeo, che ha risposto con personalità in campo alla chiamata di mister Tritto nei minuti finali di una gara così delicata e tirata fino alla fine. Così, il Santos Club resiste al forcing del forte roster molfettese e il risultato non cambierà più.

Al triplice fischio finale i giocatori gialloblu ricambiano gli applausi dei sostenitori biscegliesi presenti al PalaFiorentini. Da mercoledì testa al prossimo incontro, in programma sabato 26 settembre: al centro sportivo “Aurora” arriva l’Olympique Ostuni.

Nicola Colangelo

Chi è Nicola Colangelo

Redattore sportivo, ha iniziato la sua collaborazione con Bisceglie in diretta a partire da ottobre 2012. Attualmente è impegnato negli studi universitari con il corso di laurea in Scienze della comunicazione.




Sport // Scritto da Nicola Colangelo // 23 settembre 2015