APERTURA STRAORDINARIA DOMENICA 16 DICEMBRE DELL’ARCHIVIO DI STATO A TRANI

Attualità / Cultura / Eventi // Scritto da La Redazione // 16 dicembre 2012

APERTURA STRAORDINARIA DOMENICA  16 DICEMBRE DELL’ARCHIVIO DI  STATO A TRANI


 

Archivio Storico di Trani

L’Archivio di Stato di Trani (via Archivio, 3 – nei pressi di Piazza Sacra Regia Udienza) in  occasione del Progetto “CARTE DI NATALE 2012” propone ai visitatori una serie di iniziative al fine di promuovere la massima conoscenza dell’Istituto e di proporsi alla cittadinanza come luogo d’incontro e di confronto. L’Archivio rimarrà aperto dalle ore 09,00  alle ore  20,00. Nell’occasione, inaugurerà una mostra documentaria dal titolo “Carte giudiziarie e notarili – ricchezza e memoria della storia”. Il materiale documentario scelto, è stato ritrovato fra le carte processuali di antichi e moderni tribunali e nei protocolli dei notai del distretto di Trani.

 Ci saranno visite guidate alla mostra e visite ai servizi offerti dall’Istituto con particolare riferimento alle attività di legatoria e restauro. La Sezione di Archivio di Stato di Trani conserva una preziosa documentazione giudiziaria a partire dal XVII secolo, costituita dalle Carte amministrative e giudiziarie della Sacra Regia Udienza, nonché gli archivi degli uffici giudiziari preunitari e postunitari, gli atti notarili e tutti gli altri archivi delle amministrazioni statali e di enti pubblici pervenuti rispettivamente per regolare versamento o per deposito. Il cospicuo materiale, circa 61.000 pezzi archivistici, è conservato in oltre 7  chilometri di scaffalatura. di cui una parte compattata.

 La sede dell’archivio di Trani, risale al 1818. quando il re ne decretò l’istituzione, insieme con Lucera, perché entrambe le città erano state fino a pochi anni prima capoluoghi di Provincia e sedi di Corte d’appello, con giurisdizione su diversi Comuni. L’Archivio di Stato è un’istituzione strettamente legata al tribunale e la sede di Trani fu un’istituzione diretta, diventando da Archivio suppletorio dell’Archivio provinciale di Bari (1853) a sezione autonoma con decreto ministeriale del 22 marzo 1965. E sembra che solo per ragioni di spazio, le carte della Sacra regia udienza (ebbe sede nello stesso palazzo ove è ubicato da sempre l’Archivio di Stato insieme con quello Notarile), della corte criminale del periodo napoleonico, della gran corte criminale e della gran corte della restaurazione (tutte istituzioni di Trani), sono conservate, invece, nell’Archivio di Stato di Bari.

 Gli archivi degli antichi regimi contengono: Sacra Regia Udienza di Terra di Bari, Decreti dispacci provvisioni, Affari diversi, Fascicoli civili 1601-1827; Antichi Tribunali, Processi civili antichi e atti diversi in materia civile,  Processi penali antichi 1567-1853.

 Gli archivi dal Decennio francese all’Unità contengono: Giudicati di Pace, Canosa, Corato, Molfetta, Spinazzola, Terlizzi, Trani 1810-1819; Tribunale di prima istanza di Terra di Bari 1809-1818; Corte d’appello di Altamura 1809-1820; Procura generale del re presso la Corte d’appello di Altamura 1808-1817; Corte criminale 1809-1817; Giudicato circondariale, Bisceglie, Canosa, Corato, Molfetta, Spinazzola, Terlizzi, Trani 1817-1862; Tribunale civile di Terra di Bari 1817-1865; Gran Corte civile di Trani 1817-1865; Procura generale del re presso la Gran Corte civile di Trani 1818-1865; Gran Corte criminale 1816-1866”.

Gli archivi del periodo postunitario contengono: “Preture, Andria, Bisceglie, Canosa, Corato, Minervino, Molfetta, Ruvo, Spinazzola, Terlizzi, Trani 1863-1991; Tribunale circondariale civile e penale di Trani 1859-1978; Procura del re presso il Tribunale circondariale civile e penale di Trani 1866-1988; Carcere giudiziario di Trani 1836-1934; Corte d’assise 1857-1950; Corte d’appello delle Puglie 1862-1924; Commissariati di pubblica sicurezza, Trani, Corato 1984-1989; Commissione tributaria di 1° grado di Trani 1975-1996; Liste elettorali di Andria e Trani 1948-1981; Conservatoria dei registri immobiliari 1866-1960”




Attualità / Cultura / Eventi // Scritto da La Redazione // 16 dicembre 2012