ANDREA PELLEGRINO TRIONFA A SANTA CROCE

Sport // Scritto da Vito Troilo // 16 maggio 2015

ANDREA PELLEGRINO TRIONFA A SANTA CROCE


Liquidato il giapponese Sora Fukuda in due set, il tennista biscegliese lunedì potrebbe avvicinarsi alle prime 30 posizioni del ranking mondiale giovanile Itf

Andrea Pellegrino ha vinto la 37a edizione del torneo internazionale “Città di Santa Croce”, competizione di livello Grade1 inserita nel calendario dell’Itf, la federazione internazionale del tennis. Il 18enne biscegliese ha superato in due set il giapponese Sora Fukuda (6-3, 6-0), completando il percorso netto nel tabellone individuale: nessun set lasciato agli avversari nei cinque incontri disputati.

Chiuso in 41 minuti il primo parziale, Andrea Pellegrino non ha concesso alcuna chance di rientro al nipponico, che non è riuscito a conquistare neppure un game nel secondo set. «Ero consapevole del fatto che sarebbe stato molto difficile. Sono contento per essere rimasto sempre molto concentrato: questa è per me senz’altro la vittoria più importante da junior».

Con l’affermazione sul giapponese il nostro tennista ha chiuso il cerchio di una serie di prestazioni convincenti, dal debutto con lo statunitense Vasili Kirkov (6-1, 7-5), alle nette vittorie sull’argentino Franco Capalbo (6-3, 6-2) e il brasiliano Igor Marcondes (6-2, 6-2), alla semifinale col greco Stefanos Tsitsipas (7-5, 6-1).

Andrea Pellegrino premiato per il successo nel torneo di singolare di Santa Croce

Andrea Pellegrino premiato per il successo nel torneo di singolare di Santa Croce

Il biscegliese era stato sconfitto in semifinale, a Salsomaggiore, in un torneo Grade2 riservato agli under 18 sia dall’ungherese Mate Valkusz (6-2, 6-7, 6-4) in singolare che nel doppio con Julian Ocleppo dal croato Domagoj Biliesko e dal brasiliano Gabriel Rovery Sidney (7-6 [tie break 7-4], 6-2).

Il successo sui campi in terra battuta del club di Santa Croce sull’Arno permetterà ad Andrea Pellegrino di aggiungere 120 punti al suo score (somma algebrica dei migliori sei punteggi in singolare e dei migliori sei punteggi divisi per quattro in doppio): lunedì, con 530.75, potrebbe salire dall’attuale 57° posto del ranking mondiale giovanile a una posizione a ridosso delle prime 30.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 16 maggio 2015