Anche il principe Emanuele Filiberto a Bisceglie per il Riconoscimento Giovanni Paolo II

Attualità // Scritto da Grazia Pia Attolini // 28 marzo 2015

Anche il principe Emanuele Filiberto a Bisceglie per il Riconoscimento Giovanni Paolo II


L’evento biscegliese ad eco nazionale e internazionale che premia personalità del mondo laico ed ecclesiastico che si sono distinti nel nome e nel ricordo di Papa Wojtyla si arricchisce di un altro testimone. Con l’ufficializzazione del nome del principe Emanuele Filiberto di Savoia si completa la rosa dei premiati che nella splendida cornice della Concattedrale di Bisceglie riceveranno a maggio la medaglia della Presidenza del Consiglio e il simbolo del Riconoscimento Giovanni Paolo II città di Bisceglie offerto da Tangari Made in Italy.

EMANUELE FILIBERTO E PAPA WOJTYLA

Già nella città dei Dolmen in occasione della rassegna letteraria Libri nel Borgo Antico edizione 2011, Emanuele Filiberto di Savoia ha accolto con gioia la notizia del Riconoscimento e si dice emozionato di potersi fare testimone della santità di Giovanni Paolo II, incontrato tre volte: “Ogni volta che entrava in una sala portava con sé una luce; lui, voce di speranza, ha insegnato a l’intera umanità, e anche a me, davvero molto” – ha dichiarato in più di una occasione ai giornalisti.

Racconterà del suo rapporto con Papa Wojtyla nella serata della premiazione il 16 maggio alla preenza di tutti i testimoni di pace scelti per l’edizione 2015 del Riconoscimento e già in una intervista esclusiva per Bisceglie in Diretta, on line dopo Pasqua.

TUTTI I PREMIATI DEL RICONOSCIMENTO GIOVANNI PAOLO II

L’evento, patrocinato dal Senato della Repubblica, Provincia di Barletta-Andria-Trani, città di Bisceglie e Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, si svolgerà il 16 e 17 maggio  e vedrà premiare anche Roby Facchinetti (anima dei Pooh), il cantante Filippo Neviani (al secolo, Nek), l’attore Danilo Brugia (protagonista del musical “Non abbiate paura”di  don Giuseppe Spedicato sulla vita di Wojtyla uomo e Papa), Chiara Amirante e Don Davide Banzato ( rispettivamente fondatrice e guida spirituale della Comunità Nuovi Orizzonti), Mons. Marco Frisina (compositore degli inni a Giovanni Paolo II), Francesco Grana (vaticanista) e Margherita Coletta (moglie del carabiniere Giuseppe Coletta assassinato in Nassiriya). Si conterà anche la presenza speciale delle associazione Tu es Petrus ed Avo Bisceglie.

Il Riconoscimento prevede anche quest’anno un concorso studentesco che vede in questi giorni più di 800 alunni delle scuole locali impegnati nella realizzazione di elaborati di varia natura dal tema “accogliere per accogliersi: integrazione in un mondo di pace”.

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Attualità // Scritto da Grazia Pia Attolini // 28 marzo 2015