Amoruso attacca Boccia: «Bersaniano nei giorni feriali, berlusconiano nei weekend»

Politica // Scritto da Vito Troilo // 10 febbraio 2016

Amoruso attacca Boccia: «Bersaniano nei giorni feriali, berlusconiano nei weekend»

«L’identikit del politico di piccolo cabotaggio ben gli si attaglia»

Francesco Amoruso, senatore del gruppo Alleanza Liberalpopolare Autonomie, si scaglia contro il suo concittadino Francesco Boccia, esponente del Partito Democratico e presidente della Commissione bilancio della Camera.
«Se l’onorevole Boccia vuole rendere pubblica la sua posizione sulle dispute interne al PD, lo pregherei di non farlo chiamando in causa in modo strumentale chi niente ha a che fare con le dialettiche interne di quel partito. Le sue parole spregevoli contro i parlamentari di ALA, definiti mercenari, sono, oltre che immotivate visto che alla luce del sole nelle aule appoggiamo le politiche riformiste del governo e non certo il Pd, del tutto gratuite. Richiamo pertanto quanto già espresso dal portavoce di ALA, senatore D’Anna» ha affermato Amoruso.

«La vacuità del pensiero debole, la faccia tosta e la memoria corta sono gli elementi distintivi del politico di piccolo cabotaggio, un identikit che ben si attaglia a Francesco Boccia, allorquando egli sproloquia sui parlamentari di ALA e su Denis Verdini. Il deputato del Pd, contitolare della premiata ditta ‘Boccia & De Girolamo’ che ha inventato la politica double-face, nell’incessante spola tra il Tavoliere delle Puglie e Villa Certosa, ha trovato anche il tempo per essere compartecipe del quotidiano esercizio che la sinistra dem ha messo in campo nei confronti di coloro che intendono appoggiare la stagione riformista di Matteo Renzi» ha proseguito il senatore in una nota.

«Boccia, bersaniano nei giorni feriali e berlusconiano nei week end, si interroga, pensoso, sulla fantasiosa evenienza che Ala voglia aderire al Pd, circostanza, quest’ultima, da sempre costantemente da noi tutti denegata. Si tratta dell’ennesima mistificazione che serve ad argomentare l’ostracismo della sinistra interna al Pd nei confronti del suo segretario. Un esercizio incessante che richiama alla mente l’aforisma di Alexandre Dumas allorquando egli ammoniva che tra i malvagi e i cretini sono da preferire i primi perché questi qualche volta si riposano» ha concluso il parlamentare biscegliese di Ala.

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Politica // Scritto da Vito Troilo // 10 febbraio 2016