Ambrosia, la prima di sei finali

Sport // Scritto da Vito Troilo // 12 marzo 2016

Ambrosia, la prima di sei finali

Compito molto difficile per i nerazzurri al PalaDolmen con la capolista Montegranaro (ore 18:00)

Ricky Totagiancaspro protagonista del 6x3 promozionale del match [foto Graziana Ciccolella]

Lottare su tutti i palloni, restare concentrati dalla palla a due fino all’ultimo suono della sirena e tirare le somme soltanto al termine del match, dopo aver sprigionato risorse fisiche e mentali: l’Ambrosia Bisceglie non ha altra scelta per provare a togliersi la soddisfazione di fermare Montegranaro, una grande del basket italiano in tempi recenti, che in Serie B è solo di passaggio. Il giovane roster nerazzurro è finalmente risalito in zona playoff e non intende lasciare nulla al caso: ciascuna delle sei partite rimanenti nel calendario di regular season assume un significato basilare per costruire l’ingresso fra le prime otto formazioni del torneo.

Gli esperti Marco Rossi e Simone Gatti (regista di ruolo l’uno, leader sul parquet l’altro), esterni abituati a segnare sempre tanto come Simone Di Trani, l’ex Corato Romeo Trionfo e Massimiliano Sanna (vera e propria arma tattica a disposizione di coach Steffè), un terzo lungo di lusso del calibro di Giorgio Broglia e un centro di elevata qualità come Davide Rosignoli (uno dei migliori a Bisceglie nella disgraziata stagione della discesa dalla Serie A Dilettanti) costituiscono l’ossatura del cast marchigiano, allestito per riportare immediatamente una piazza importante in A2. Di tutt’altro tenore le velleità dell’Ambrosia, riemersa progressivamente dalla zone basse della classifica per partecipare alla lotta playoff. Pronostico tutt’altro che chiuso se Bisceglie sarà in grado di metterci il cuore ma soprattutto la testa, evitando qualsiasi principio di blackout sotto il profilo psicologico.

Il successo di Porto Sant’Elpidio ha restituito maggiore consapevolezza nei mezzi di una squadra che troppo spesso, nel corso della stagione, ha letteralmente spento la luce in difesa, dimostrando al contempo di poter esprimere un’intensità tale da risultare decisiva per il buon esito di qualsiasi incontro. I progressi, già emersi in evidenza nelle precedenti gare casalinghe con Giulianova e Valmontone, erano stati leggermente offuscati dalla prestazione discontinua di Senigallia, influenzata da un passaggio a vuoto nel terzo quarto. È mancato, finora, un colpo di prestigio sulle tavole del PalaDolmen, che potesse dare ulteriore slancio all’ambiente, così come accaduto con l’autorevole blitz di Campli: in quella circostanza fu ancora una volta un’eccellente prova difensiva a spianare la strada a Mauro Torresi e compagni.

Dirigeranno l’incontro (che avrà inizio alle ore 18:00 e sarà disponibile in podcast integrale a partire da lunedì pomeriggio sui canali youtube Bisceglie in diretta e Ambrosia Basket Bisceglie) Matteo Semenzato di Mirano (Venezia) e Stefano Gallo di Monselice (Padova).

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 12 marzo 2016