Ai Santi protettori di Bisceglie

Opinioni // Scritto da Serena Ferrara // 9 agosto 2015

Ai Santi protettori di Bisceglie


Premessa: che i protettori Mauro, Sergio e Pantaleone non si offendano – e con loro tutti i fedeli – perché questa è satira e nulla a che fare con la devozione (che per fortuna ancora resiste). Le modalità amare e scanzonate dei versi di Pasquale Consiglio, sono da leggersi in chiave politica, sebbene occasionati dalle celebrazioni dei Santi. Che la città sia in festa, nulla da eccepire: catartico e propiziatorio, a patto che non sfoci in venerazione e cattolicesimo d’occasione. 

di Pasquale Consiglio

Ai Santi protettori di Bisceglie

La seconda domenica d’agosto
i biscegliesi usan ricordare
i tre santi, protettor del posto
da secoli impegnati a sorvegliare
un paese ‘sì difficil da gestire,
che un solo santo non era a sufficienza
Da sempre sono in tre a benedire
ogni azione se priva di sapienza
E per non sbagliar la protezione
Bisceglie ha un patrono di riserva:
l’Addolorata, la cui venerazione
da tempo immemore la città conserva
Ciò nonostante qualche malinteso
coi protettor ci può capitare
Se il pregar non è davver compreso
anche i santi possono sbagliare
Santi Mauro, Sergio e Pantaleo,
in questi anni vi siete un po’ distratti
Tra i fedeli dell’ultimo corteo
c’era pure chi governava i matti
E altri ancor tutti in processione
a mostrarvi la riconoscenza
dei buoni affari che fuori da prigione
facevan nella Divina Provvidenza
D’ora in poi prestate più attenzione
a chi vi segue nel giorno della festa
a chi non prega per la devozione
ma per meglio riuscir nella sua cresta
Da tempo non vi seguono i credenti
ma solo cercator d’esibizione
incuranti d’essere incoerenti
e religiosi solo d’occasione
A questa gente, come diciam noi,
“Non date udienza!” lo dico in italiano
Son soltanto opportunisti ed avvoltoi
e non hanno proprio nulla di cristiano
Se davvero vi sta a cuore ‘sto paese
cercate tra chi non c’è in processione
chi arrosisce ad avanzar pretese
pur avendo molto più d’una ragione

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Opinioni // Scritto da Serena Ferrara // 9 agosto 2015