ACCERTATA LA PRESENZA DEL BATTERIO SEU NELLE ACQUE REFLUE DI BISCEGLIE E ANDRIA

Attualità // Scritto da La Redazione // 17 settembre 2013

ACCERTATA LA PRESENZA DEL BATTERIO SEU NELLE ACQUE REFLUE DI BISCEGLIE E ANDRIA


L’Arpa, l’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Puglia, ha riscontrato la presenza del batterio della Seu (Sindrome emolitico uremica) nelle acque reflue dei depuratori di Andria e Bisceglie.

Il batterio, conosciuto come Escherichia Coli, lo scorso agosto ha provocato l’infezione e il ricovero di una trentina di persone, quasi tutti bambini tra i 10 mesi e i tre anni.

Batterio escherichia-coli

Batterio escherichia-coli

Il batterio e’ stato trovato nelle acque del canale Ciappetta-Camaggio e nelle acque dello specchio di mare al largo della costa biscegliese. Gli accertamenti dell’Arpa sono scattati dopo le prime infezioni.

A chiederli era stata la Procura di Trani che, assieme alla Procura di Bari sta indagando sulla vicenda.

La magistratura di Trani ipotizza che le acque contaminate possano essere state impiegate dagli agricoltori per irrigare i campi, finendo per contaminare verdure e ortaggi:le acque vengono scaricate nei reflui che raggiungono i depuratori, che non riescono a debellarli. Fonte: Adnkronos




Attualità // Scritto da La Redazione // 17 settembre 2013