A lezione di educazione civica al liceo “da Vinci” di Bisceglie con Maurizio Viroli

Cultura // Scritto da Cristina Scarasciullo // 30 ottobre 2016

A lezione di educazione civica al liceo “da Vinci” di Bisceglie con Maurizio Viroli

Luci ed ombre della Repubblica italiana a settant’anni dalla sua nascita

È inusuale vedere dei liceali entrare a scuola di sabato pomeriggio. Inusuale ma non impossibile.

Gli studenti del liceo “Leonardo da Vinci” di Bisceglie hanno incontrato, nel pomeriggio di sabato 29 ottobre, il professor Maurizio Viroli con il quale hanno dialogato a proposito dei settant’anni della Repubblica italiana, raccontati nell’ultima fatica editoriale del professore, “L’autunno della Repubblica” (Laterza, 2016).

Maurizio Viroli, ospite per la seconda volta del liceo di Bisceglie, è professore emerito di teoria politica all’Università di Princeton e all’Università della Svizzera Italiana a Lugano, oltre ad essere un collaboratore per diverse testate nazionali.

L’incontro ha inaugurato la rassegna “Storie di Libri di Storie” promossa dal Presidio del Libro e dal Circolo dei Lettori di Bisceglie ed è stato moderato dal professor Giuseppe Grosso, docente di storia e filosofia presso il liceo.

Diversi gli spunti di riflessione offerti dall’ospite al suo pubblico, durante un dibattito interessante che ha toccato vari temi anche grazie alle domande pervenute dagli studenti.

Argomenti come repubblicanesimo, patriottismo e virtù civile sono stati i temi portanti del dibattito, durante il quale il professore ha citato più volte Niccolò Machiavelli, uno dei primi statisti in grado di non piegarsi al cospetto del potere politico di riferimento. A proposito della corruzione dilagante, l’autore ha citato proprio Machiavelli: «È necessario educare i cittadini: se non sono in grado di comprendere le leggi, esse sono inutili».

Rispondendo a chi gli chiedeva come riavvicinare i giovani al mondo della politica, Viroli ha detto: «Si insegni il patriottismo e si dimostri ai cittadini che i loro sforzi non sono vani: la partecipazione è fondamentale».

È intervenuto anche il primo cittadino, il quale ha sottolineato l’importanza di incontri di questo tipo nelle scuole.

Quando uno studente, facendo riferimento al suo libro, gli ha chiesto se sia possibile impedire l’arrivo dell’inverno per la Repubblica italiana, il professore ha risposto, con una punta di pessimismo: «Arriverà l’inverno e magari verrà anche superato, ma non so se è possibile fermare la decadenza».

Il professor Viroli circondato dai docenti del liceo "da Vinci"

Il professor Viroli circondato dai docenti del liceo “da Vinci”

Al termine dell’incontro gli studenti si sono avvicinati al relatore sia per farsi autografare le copie del libro, ma anche per proseguire la conversazione che per motivi di tempo era stata interrotta.

Maurizio Viroli terrà una lezione di storia presso il teatro “Petruzzelli” di Bari nella mattinata di domenica 30 ottobre a proposito delle conseguenze del buon governo e della tirannia, partendo dalle allegorie illustrate da Ambrogio Lorenzetti a Siena.

Cristina Scarasciullo

Chi è Cristina Scarasciullo

Cristina Scarasciullo ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo "Da Vinci" di Bisceglie, ed è iscritta alla facoltà di scienze della comunicazione presso l'università degli studi di Bari "Aldo Moro". Collaboratrice di Bisceglie in Diretta, coltiva il sogno di diventare una giornalista d'inchiesta fin da bambina. Il suo punto di riferimento è Giancarlo Siani.




Cultura // Scritto da Cristina Scarasciullo // 30 ottobre 2016