#CHIEDILO ALL’ODONTOIATRA: SENSIBILITA’ DENTALE

Rubriche / The Tooth fairy // Scritto da Serena Ferrara // 29 giugno 2013

#CHIEDILO ALL’ODONTOIATRA: SENSIBILITA’ DENTALE


CHIEDILO ALL_ODONTOIATRIAChiedilo all’odontoiatra

Gentile dott.ssa, come ogni anno mi ritrovo a soffrire di un problema estivo. Quando consumo gelati o bibite fredde, avverto un forte dolore ai denti. A cosa è dovuto e come posso prevenirlo?

                                                                                                                                         Maria

 

Cara Maria, certo l’arrivo dell’estate e il consumo di bibite fredde e gelati potrebbe accentuare quello che è il problema della sensibilità dentinale. Quest’ultima si verifica perchè la dentina (il tessuto del dente che ricopre la polpa e quindi il nervo) è costituita da microtubuli attraverso cui gli stimoli esterni raggiungono la polpa dentale. A stimolare tale sensibilità dentinale possono essere diverse cause:

-cause anatomiche: lo smalto (tessuto che ricopre la corona del dente) ed il cemento (tessuto che ricopre la radice) in un punto non sono adiacenti, per cui si crea una zona in cui la dentina sottostante è esposta agli agenti esterni;

– cause iatrogene: in seguito ad una errata tecnica di spazzolamento, con il passare del tempo, il paziente consuma il sottile strato di smalto che ricopre la dentina e crea una esposizione della stessa. In questo caso si possono formare delle vere e proprie abrasioni. Anche bibile gassate o acide possono provocare abrasioni con esposizioni dentinali.

Va quindi individuata la causa della sensibilità dentinale e decisa la terapia. Nei casi in cui sono presenti abrasioni del dente è necessario eseguire delle piccole ricostruzioni in modo da restituire al dente la corretta forma.

Quando il problema è anatomico il paziente può utilizzare dentifrici desensibilizzanti che, bloccando i tubuli dentinale, riducono la sensibilità.

A volte ci potrebbe essere un aumento della sensibilità in seguito ad una seduta di detartrasi dal dentista. Questo è legato al fatto che con la pulizia viene eliminato il tartaro che fino a quel momento copriva una zona di dentina che successivamente viene esposta.

Spero di essere stata esauriente.

A presto

 Dott.ssa Grazia Papagni

Serena Ferrara

Chi è Serena Ferrara

Giornalista pubblicista dal 2005, pianista nella sua prima vita, dirige "La Diretta nuova" (oggi mensile cartaceo "Bisceglie in Diretta") dal 2008 e www.bisceglieindiretta.it dalla sua nascita. Impegnata nel volontariato, cameraman, si occupa anche di comunicazione istituzionale e di grafica




Rubriche / The Tooth fairy // Scritto da Serena Ferrara // 29 giugno 2013