RAPINA ALLA POSTA CENTRALE

Cronaca // Scritto da Grazia Pia Attolini // 28 marzo 2013

RAPINA ALLA POSTA CENTRALE


Rapina alla posta centrale

Rapina alla posta di via Gramsci

E’ accaduto alle ore 10.20 della mattina del 28 marzo e tutto si è svolto nel giro di pochissimi minuti.

Un uomo esile poco più che adolescente, alto circa 1.70 cm, è entrato in posta centrale, armato di taglierino seghettato. Un complice, coperto in volto e già all’interno dell’ufficio, gli ha favorito l’ingresso, permettendogli di accedere tramite la porta antipanico (uscita di sicurezza). Nessuno si è accorto di nulla. L’uomo si è avvicinato alla casse e gridando “Fermi tutti questa è una rapina”, ha rapidamente svuotato tutte le casse, per un totale di circa 800 €.

Momento di panico per la cassiera, colpita dall’avventore, quindi svenuta in preda alla paura e ancora scalciata dal’uomo. Shock per tutti  i clienti dell’ufficio postale, rimasti immobilizzati contro una parete per tutta la durata dei fatti.

Il terzo complice, che fungeva da palo è stato raggiunto dai due malfattori nell’arco di pochi minuti. Quindi i tre in pochi minuti si sono dileguati  a piedi in direzione Via Mauro Antonio de Leone, verso la statale. Forse, ad attenderli, un quarto complice, grazie al quale far perdere le tracce e prendere la fuga a bordo di un’autovettura.

Le forze dell’ordine intervenute subito dopo, non sono riuscite a bloccare gli uomini con la refurtiva. Al momento i Carabinieri attendono di analizzare i filmati delle telecamere di videosorveglianza per una prima identikit dei soggetti. La scientifica sta invece analizzando le impronte digitali lasciate sulla porta anti-panico dai due uomini. Per la donna, soccorsa da un’ambulanza e al momento in ospedale, non vi sono gravi contraccolpi.

Sulle tracce dei malviventi, probabilmente già noti alle forze dell’ordine, i militari potrebbero annunciare il fermo già entro la serata. Per gli uffici delle Poste Centrali si tratta della quarta rapina portata a termine da ignoti nel giro di pochi anni: l’emergenza sicurezza a Bisceglie è evidentemente un nodo tutto ancora da sciogliere.

Intanto presso gli uffici, il normale svolgimento delle attività è stato interrotto su disposizione del direttore Dario Caputi. Aggiornamenti in diretta a cura della redazione www.bisceglieindiretta.itrapina posta

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Cronaca // Scritto da Grazia Pia Attolini // 28 marzo 2013