21 anni dopo, Bisceglie-Nocerina. Ma è “solo” Coppa Italia

Sport // Scritto da Vito Troilo // 8 novembre 2016

21 anni dopo, Bisceglie-Nocerina. Ma è “solo” Coppa Italia

Nerazzurri decisi a conquistare l’accesso agli ottavi della competizione tricolore

Era il 22 gennaio 1995. Per la seconda volta (era già accaduto in occasione della sfida col Benevento, terminata 2-2) i sostenitori della formazione ospite furono, incomprensibilmente, collocati in gradinata al “Gustavo Ventura”. Finì nel modo più amaro: la Nocerina, ripescata dal Campionato Nazionale Dilettanti e capolista del girone C di Serie C2, espugnò Bisceglie grazie a una rete del centravanti trentino Andrea Pallanch su calcio piazzato al 90°.Una beffa per la compagine stellata, che in quell’annata riuscì a conquistare l’agognata permanenza nel calcio professionistico (bei tempi…) spuntandola nel doppio confronto dei playout col Formia. I molossi salirono trionfalmente in C1.

Bisceglie e Nocerina, per oltre 21 anni, non hanno più incrociato le loro strade a causa di alterne fortune e differenti vicissitudini societarie. Ben pochi, fra coloro che assisteranno al match valido per i sedicesimi di Coppa Italia e in programma mercoledì con inizio alle ore 15:30, ricorderanno Pallanch e magari il suo allenatore dell’epoca: Gigi Del Neri…

I sostenitori rossoneri (cui è stata concessa la possibilità di seguire la squadra del cuore in trasferta) questa volta potranno assistere al match col Bisceglie nel settore ospiti (200 i biglietti messi a disposizione, in vendita on line presso i punti convenzionati col circuito Bookingshow al prezzo di 8 euro: i botteghini resteranno chiusi). Ironia della sorte, da pochi giorni il nuovo trainer della formazione di Nocera Inferiore è quel Gianni Simonelli che da tecnico nerazzurro, nell’esaltante stagione 1996-97 conclusa al decimo posto, ha regalato non poche soddisfazioni al pubblico biscegliese, passando successivamente proprio alla Nocerina.

La compagine campana non presenterà alcuni elementi di spessore: Alvino, Di Pietro, Girardi (top scorer della squadra con cinque segnature), Pomante e Santamaria sono stati esclusi dalla lista dei 20 convocati già resa nota ufficialmente per il confronto in gara unica del “Ventura”. Bisognerà tenere d’occhio, in particolare, gli attaccanti Nohman (ex Fondi, che nel rotondo 4-0 sull’Herculaneum ha messo a segno la sua prima rete in campionato) e Siclari (già visto a Taranto). Turnover scontato per Nicola Ragno, che non confermerà gli undici di partenza delle gare vinte a San Severo e fra le mura amiche col Trastevere. Molto probabile l’utilizzo di Claudio Miale in difesa. L’allenatore molfettese sta prendendo in considerazione l’ipotesi di far rifiatare i calciatori che finora sono stati maggiormente utilizzati. Il centrocampista Mirko Velardi dovrebbe restare ai box (è ancora alle prese con un piccolo risentimento).

Lunedì pomeriggio l’attaccante Riccardo Lattanzio, attualmente al comando della classifica marcatori del girone H, ha partecipato a Roma alla prima riunione stagionale organizzata dalla Lega Nazionale Dilettanti, nel corso della quale si è discusso della possibilità di introdurre, in futuro, i timeout nelle gare del massimo campionato dilettantistico nazionale.

Bisceglie-Nocerina sarà diretta da Federico Longo di Paola (Cosenza). L’arbitro calabrese sarà assistito da Antonio Pizzi e Davide Calvarese di Termoli. 21 anni dopo quella cocente sconfitta i supporters nerazzurri confidano in ben altro tipo di risultato. Magari la festa per il 44° compleanno del presidente Nicola Canonico (auguri!) potrà continuare…

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Sport // Scritto da Vito Troilo // 8 novembre 2016