PANICO A LONDRA, LE TESTIMONIANZE BISCEGLIESI

Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 16 gennaio 2013

PANICO A LONDRA, LE TESTIMONIANZE BISCEGLIESI


Incidente Londra

Incidente Londra

Spaventoso incidente aereo, in mattinata, alle ore 8:30 locali (le 9:30 in Italia), nel pieno centro di Londra. Un elicottero ha perso quota, complice la forte nebbia, sopra i cieli della City, schiantandosi contro una gru e precipitando poi nei pressi della stazione della metropolitana di Vauxhall, vicino al Tamigi ma soprattutto vicino alla sede dei Servizi segreti, gli 007 britannici.

Ci sono due morti: il pilota, l’ unico passeggero a bordo del velivolo che nell’impatto ha colpito due automobili, e un’altra vittima. Ci sono poi 11 feriti, tra i quali uno molto grave. È caduta poco dopo anche la gru. «Nulla lascia pensare che lo schianto sia legato a un attentato terroristico» affermano fonti vicine alla polizia.

Subito contattata dalla nostra redazione, la giovane imprenditrice agricola Angelica Curci, da mesi nella capitale britannica per lavoro, dichiara: “Questa mattina c’era una nebbia molto fitta, perciò è molto probabile che si sia trattato di una fatalità. Il pilota dell’elicottero non avrà avuto il tempo di evitare la gru. La zona è stata evacuata perchè si teme che il carburante fuoriuscito dal mezzo alimenti il già vasto incendio sviluppato nella zona. È stata chiusa naturalmente anche la fermata della metropolitana”.

Una colonna di persone è in fila sul ponte di Vauxhall, scortate dalla polizia. Le forze dell’ordine stanno facendo lasciare le auto ai londinesi che si trovavano stamane dalla parte del fiume interessata dall’incidente e lì sta facendo attraversare il ponte, solitamente uno degli snodi principali nell’ora di punta per i londinesi che si recano a lavoro, e che ora è stato chiuso al traffico.

Riguardo la reazione della città all’accaduto, Angelica Curci taglia corto: “I freddi inglesi sono abituati a minimizzare e si sentono comunque protetti da Scotland Yard. I londoners, ovvero gli stranieri che vivono a Londra, sembrano decisamente più preoccupati…”

Vito Troilo

Chi è Vito Troilo

Giornalista pubblicista. Caporedattore, oltre che responsabile della redazione sportiva, di Bisceglie in diretta. Si occupa di cronaca, attualità, politica e spettacoli oltre che di sport. È grande appassionato delle tematiche che riguardano l'Europa orientale. Ha praticato calcio, pallacanestro e atletica leggera, è stato allenatore e dirigente di pallacanestro. Ha cominciato a scrivere articoli all'età di 10 anni. Ha collaborato con diversi quotidiani, tv, radio e riviste specializzate. Ha realizzato centinaia di telecronache e radiocronache sportive. Cura uffici stampa e campagne promozionali.




Cronaca // Scritto da Vito Troilo // 16 gennaio 2013