160 mila euro per il film di Placido. Repliche di Spina alle accuse di spreco dei soldi pubblici

Attualità // Scritto da Grazia Pia Attolini // 13 giugno 2014

160 mila euro per il film di Placido. Repliche di Spina alle accuse di spreco dei soldi pubblici


Michele Placido a Bisceglie con il sindaco Francesco Spina

Michele Placido a Bisceglie con il sindaco Francesco Spina

La cifra considerevole servirà per promuovere Bisceglie

Continua la polemica sui finanziamenti comunali che supporteranno il film di e con Michele Placido, “La scelta”, girato completamente a Bisceglie.

La spesa ammonta a 160 mila euro e non è solo l’ex  candidato sindaco Gianni Casella (nel suo intervento propone un ripensamento da parte dell’amministrazione, tradotta in uno sconto del 50% della somma dovuta pari ad 80 mila euro euro che potrebbe essere impiegata per aiutare le famiglie in difficoltà) a dissentire sull’utilizzo di una cifra pubblica così considerevole;  a contestare la decisione è anche da una tv locale che in un servizio andato in onda ieri 12 giugno confronta Bisceglie e Trani, facendo emergere come a soli 7 km da noi c’è chi promuove il proprio territorio attraverso il cinema a costo zero per i cittadini e traccia del primo cittadino un profilo da star.

Il sindaco Spina non ci sta e nella tarda serata di ieri diffonde una nota in cui richiama l’attenzione sui benefici del film per la città di Bisceglie.

Mai era accaduto in passato che un film di questo genere venisse realizzato interamente in un unica città. In particolare verrà realizzato nei siti storici e artistici più importanti di Bisceglie promuovendo a livello internazionale palazzo Tupputi, il porto, il centro storico ecc.

È questa la premessa. Poi prosegue: non solo il nome di Bisceglie e i suoi scorci saranno su tutti gli schermi cinematogrrafici d’Italia, dice in sindaco, ma tante sono le iniziative correlate, motivo dell’impiego di una cifra così considerevole.

A fronte di tale somma lo staff di Michele Placido realizzerà laboratori teatrali, un documentario sulla città di Bisceglie e un festival del cinema di rilevanza nazionale e il Comune avrà il diritto di utilizzo delle immagini del film “La scelta” per produrre materiale promozionale per la città. Oltre al ritorno di immagine e ai riflessi turistici, ci sarà un immediato ritorno economico straordinario per la città ben più alto del contributo comunale, infatti le maestranze, i fornitori e le comparse, con contratti a norma di legge, saranno tutti di Bisceglie. In città sta registrando un grande entusiasmo ed interesse da parte dei cittadini, e dei commercianti che hanno accolto con grande affetto e calore tutti gli operatori e gli attori.

In fila per un ciak, aspiranti comparse per "La scelta"

In fila per un ciak, aspiranti comparse per “La scelta

Intanto Bisceglie è in fermento e le riprese avranno inizio tra poco più di due settimane.

Grazia Pia Attolini

Chi è Grazia Pia Attolini

Giornalista pubblicista, laureata in Lettere moderne, sta completando gli studi universitari in Filologia Moderna. Attualmente è in Servizio Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento della Protezione Civile e si occupa di comunicazione, social media, stampa, diffusione della conoscenza. Redattrice di Bisceglie in Diretta dal 2010, ha ricoperto anche la carica di segretario di redazione. Ha collaborato con Radio Centro e si occupa della presentazione di eventi e incontri culturali. Responsabile della comunicazione dell'associazione Giovanni Paolo II, intervista personalità di spicco del Vaticano, del mondo dello spettacolo e della società civile. Attiva nel sociale e nel volontariato, è anche capo scout.




Attualità // Scritto da Grazia Pia Attolini // 13 giugno 2014