Emiliano: «Lavorerò affinché le province ottengano i fondi per le funzioni che si chiede loro di svolgere»

Politica // Scritto da La Redazione // 29 luglio 2015

Emiliano: «Lavorerò affinché le province ottengano i fondi per le funzioni che si chiede loro di svolgere»


Incontro coi presidenti delle province e il delegato della Città metropolitana

«Il mio impegno sarà quello di portare immediatamente in consiglio la legge regionale di attuazione della Delrio per la redistribuzione delle funzioni in capo alle province e consegnare al Governo, in occasione della riunione urgente della Conferenza delle regioni convocata giovedì prossimo sugli ulteriori tagli alla sanità, un documento specifico, condiviso con voi, in relazione al percorso futuro da compiere insieme e agli strumenti con i quali affrontare le principali emergenze».

Così si è espresso il presidente della regione Puglia Michele Emiliano, nel corso dell’incontro svoltosi il 28 luglio sull’attuazione della Legge Delrio con i presidenti delle province pugliesi Antonio Gabellone (presidente dell’Upi e della provincia di Lecce), Francesco Spina (Bat), Maurizio Bruno (Brindisi), Francesco Miglio (Foggia), Martino Tamburrano (Taranto) e Michele Abbaticchio (delegato del sindaco Decaro per la Città metropolitana).

L’impegno di Emiliano sarà quello di difendere le province nei confronti del governo perché «mi chiedo come le funzioni, che rimangono in capo a loro, possano essere sostenute con la metà delle risorse.

Il punto politico di svolta però ora è chiaro – ha sottolineato il presidente – la regione non fa più il pesce in barile su quello che deve fare ma ha scelto di stare dalla parte delle province. Se a queste province si attribuiscono delle funzioni, bene, queste funzioni dovranno essere finanziate per intero, altrimenti le si commissari e il governo si prenda la responsabilità della gestione».

L’intenzione del neo presidente della regione Puglia è quella di trasformare il tavolo del 28 luglio come un tavolo di lavoro permanente.




Politica // Scritto da La Redazione // 29 luglio 2015